LA TEMPESTA


THE TEMPEST - LA TEMPESTA

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 1998

Durata: 15'

16° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Quella degli "Gnawa" - dal berbero "ignawèn", la tempesta - è una confraternita mistica del sufismo marocchino. Nella medina di Casablanca la confraternita degli Gnawa celebra il rito della "lila", dall'arabo "lil" che significa notte. È la notte degli Gnawa, durante la quale il sacrificante, l'uomo "mqadma", colui che richiede la lila, attende l'arrivo della confraternita per dare inizio al rito che durer` l'intera notte. Organizzata per scopi terapeutici la lila evoca le entit` spirituali, il "melk", il diavolo, il re-signore, per liberare coloro che dal melk sono stati presi.

"La tempesta: appunti in video sulla musica e la trance. 'Il diavolo ha una vita come tutti noi', mi spiega uno dei membri della confraternita degli Gnawa, lui che per lavoro fa il commissario di polizia a Casablanca. Mentre versa il tè, mi chiede: 'Tu vuoi il demonio? Tu hai mai visto il demonio?'. Non rispondo, non so cosa dirgli. Rimango in silenzio. Un silenzio che in Marocco non esiste, c'è sempre musica, continuamente, nelle strade, di notte e di giorno, c'è sempre qualcuno che suona, che canta, che urla" (Stefano Mordini).

Regia

Stefano Mordini

Stefano Mordini

Stefano Mordini (Marradi, Firenze, 1968) inizia dal 1990 a collaborare con alcune società di produzione, prima in qualità di produttore esecutivo, poi di regista. I suoi lavori ottengono diversi riconoscimenti nei principali festival italiani e internaziUnali e costante è il suo impegno nell'ambito del documentario. Nel 1999 ha prodotto Faber diretto da Bruno Bigoni e Romano Giuffrida, e Gladiatori - Reportage sul cinema hard italiano, di Maria Martinelli, presentato in apertura del Torino Film Festival 2000. Nello stesso anno ha curato la produzione di Comizi d'amore di Bruno Bigoni, lo speciale sull'attore-regista Leonardo Pieraccioni, diretto da Maria Martinelli, e, in veste di regista, ha diretto Paz '77, sulla figura del disegnatore Andrea Pazienza, e Arbitri, entrambi presentati al Torino Film Festival dello scorso anno.

Filmografia:
Percorsi (cm, 1992), I ladri (1995), That's the Way (1998), La tempesta (cm, 1998), Un delitto al giorno (1999), La fuga dei minori (2000), Suicidi letterari (2001), Paz è77 (2001), Arbitri (2001), L'allievo modello ( 2002).

Cast and Credits

Regia, soggetto e montaggio: Stefano Mordini.
Fotografia: Luigi Martinucci.
Produzione e distribuzione: ST/ART, via Quaini 14, 40026 Imola (BO), Italy, tel. +39-542-32421, fax +39-542-22345, e-mail palazzino@imola.queen.it.

Sinossi Approfondisci

Quella degli "Gnawa" - dal berbero "ignawèn", la tempesta - è una confraternita mistica del sufismo marocchino. Nella medina di Casablanca la confraternita degli Gnawa celebra il rito della "lila", dall'arabo "lil" che significa notte. È la notte degli Gnawa, durante la quale il sacrificante, l'uomo "mqadma", colui che richiede la lila, attende l'arrivo della confraternita per dare inizio al rito che durer` l'intera notte. Organizzata per scopi terapeutici la lila evoca le entit` spirituali, il "melk", il diavolo, il re-signore, per liberare coloro che dal melk sono stati presi.

"La tempesta: appunti in video sulla musica e la trance. 'Il diavolo ha una vita come tutti noi', mi spiega uno dei membri della confraternita degli Gnawa, lui che per lavoro fa il commissario di polizia a Casablanca. Mentre versa il tè, mi chiede: 'Tu vuoi il demonio? Tu hai mai visto il demonio?'. Non rispondo, non so cosa dirgli. Rimango in silenzio. Un silenzio che in Marocco non esiste, c'è sempre musica, continuamente, nelle strade, di notte e di giorno, c'è sempre qualcuno che suona, che canta, che urla" (Stefano Mordini).

Regia Tutto sui registi del film

Stefano Mordini

Stefano Mordini

Stefano Mordini (Marradi, Firenze, 1968) inizia dal 1990 a collaborare con alcune società di produzione, prima in qualità di produttore esecutivo, poi di regista. I suoi lavori ottengono diversi riconoscimenti nei principali festival italiani e internaziUnali e costante è il suo impegno nell'ambito del documentario. Nel 1999 ha prodotto Faber diretto da Bruno Bigoni e Romano Giuffrida, e Gladiatori - Reportage sul cinema hard italiano, di Maria Martinelli, presentato in apertura del Torino Film Festival 2000. Nello stesso anno ha curato la produzione di Comizi d'amore di Bruno Bigoni, lo speciale sull'attore-regista Leonardo Pieraccioni, diretto da Maria Martinelli, e, in veste di regista, ha diretto Paz '77, sulla figura del disegnatore Andrea Pazienza, e Arbitri, entrambi presentati al Torino Film Festival dello scorso anno.

Filmografia:
Percorsi (cm, 1992), I ladri (1995), That's the Way (1998), La tempesta (cm, 1998), Un delitto al giorno (1999), La fuga dei minori (2000), Suicidi letterari (2001), Paz è77 (2001), Arbitri (2001), L'allievo modello ( 2002).

Cast and Credits Scopri il cast del film

Regia, soggetto e montaggio: Stefano Mordini.
Fotografia: Luigi Martinucci.
Produzione e distribuzione: ST/ART, via Quaini 14, 40026 Imola (BO), Italy, tel. +39-542-32421, fax +39-542-22345, e-mail palazzino@imola.queen.it.