Nazione: Portogallo
Anno: 1998
Durata: 55'


Video di montaggio realizzato dalla regista di O Som da Terra a Tremer e di Frágil Como o Mundo per i festeggiamenti a Porto in occasione dei novant'anni del maestro. «Ho rivisto tutto d'un fiato l'intera opera di Oliveira. Mi è sembrato che tutti i film facessero parte di un corpo unico. Senza che ci pensassi molto, tutto si lasciava unire: un piano di Vale Abraão faceva eco a uno di O Pão; nel palco del teatro di Francisca sentivo i passi di Ana Plácido in O Dio de Desespero; i balli si concatenavano nella luce delle sale e nella cadenza dei valzer; gli sguardi dei personaggi, così distanti nei film, acquistavano senso nel momento in cui li accostavo… Credo che Oliveira sia un grande compositore» (Rita Azevedo Gomes).

Biografia

regista

Rita Azevedo Gomes

(Lisbona, Portogallo, 1952) Dal suo primo lungometraggio, O Som da Terra a Tremer (1990), ha sviluppato una filmografia ampia e complessa, segnata da un modo indipendente di fare e intendere il cinema. Dopo dieci anni di pausa è tornata a girare un film nel 2001 con Frágil Como o Mundo, seguito dal documentario 15ª Pedra (2007), da A Vingança de Uma Mulher (2012), da Correspondências (2016), che ha partecipato in concorso a Locarno, e A Portuguesa (2018), presentato al Forum della Berlinale come O Trio em Mi Bemol (2022). Nel 2019 ha diretto con Pierre Léon e Jean-Louis Schefer Danses macabres, squelettes et autres fantaisies. Lavora inoltre come regista di teatro e di opere litiche e come curatrice di rassegne presso la Cinemateca Portuguesa.

FILMOGRAFIA

O Som da Terra a Tremer (1990), Frágil Como o Mundo (2001), Altar (video, 2003), A Conquista de Faro (cm, 2005), A 15ª Pedra (doc, 2007), A Colecção Invisível (2009), A Vingança de Uma Mulher (2012), Correspondências (2016), A Portuguesa (2018), Danses macabres, squelettes et autres fantaisies (coregia Pierre Léon e Jean-Louis Schefer, doc, 2019), O Ah! das coisas, 6 de Abril 2020 (cm, 2020), O Trio em Mi Bemol (2022).

Cast

& Credits

Regia: Rita Azevedo Gomes.
Montaggio: Rui del Negro (AZUL S.P.I.).
Telecinema: Jorge Lopes (ANIM).
Suono: Carlos Ferreira (Digitalmix).
Produzione: Cinemateca Portuguesa/Museu do Cinema.
Menu