Nazione: Germania
Anno: 1999
Durata: 25'


Una poetica storia d'amore tra una solitaria addetta ai vagoni letto dei treni e un venditore di giocattoli deluso dalla vita. La donna soddisfa la propria necessit` d'amore anestetizzando i passeggeri e approfittandone mentre dormono. L'uomo si ritrova, senza biglietto, proprio sul treno dove lei lavora… «In un modo molto affascinante, il film parla della incapacit` dei personaggi di instaurare relazioni e esplora i confini dei loro sogni erotici a occhi aperti» (Sven Taddicken).

Biografia

regista

Sven Taddicken

Sven Taddicken, nato nel 1974 ad Amburgo, è iscritto, dal 1996, alla Filmakademie Baden-Württemberg.

FILMOGRAFIA

Whodunit? (1996), Fisch (1997), El cordobés (1998), Schäfchen Zählen (1999).

Cast

& Credits

Regia e montaggio: Sven Taddicken.
Soggetto e sceneggiatura: Mathias Pacht, Sven Taddicken.
Fotografia: Daniela Knapp, Kathinka Minthe.
Scenografia: Philippe Fontaine, Nele Krutz.
Suono: Dominic Blitz.
Musica: Jörg Nauvertat.
Effetti Speciali: Eva Maria Sutterlin.
Interpreti: Tonja Maria Zindel, Armin Marewski, Henry Thoma, Ilka Teichmüller, Gottfried Breitfuß, Catarina Ghiani.
Produzione: Wolfgang Kerber e Antje Krutz per Filmakademie, Baden-Württemberg, Mathilden-strasse 20, 71638 Ludwigsburg, Germany, tel. +49-7141-969103, fax +49-7141-969298.
Menu