8 1/2

di Federico Fellini
8 1/2 - 8 1/2

Informazioni

Nazione: Italia, Francia

Anno: 1963

Durata: 138'

31° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Guido Anselmi è un celebre regista in crisi creativa. In cura presso una stazione termale, cerca di lavorare invano al suo nuovo film. Gli incontri con l’amante, la moglie, gli amici, un critico, la troupe del film si mescolano ai suoi ricordi, alle fantasie, ai sogni. Guido è però sempre più confuso e il produttore prende in mano la situazione convocando una conferenza stampa che si rivela inconcludente. L’incidente sembra far così definitivamente naufragare un progetto che forse non è mai esistito, quando, improvvisamente, Guido ritrova l’ispirazione.

Regia

Federico Fellini

Federico Fellini

Federico Fellini (Rimini, 1920-Roma, 1993) si è trasferito nel 1939 a Roma, dove ha esordito come vignettista sul «Marc’Aurelio», collaborando in seguito come sceneggiatore per registi come Lattuada, Germi e Rossellini. Il suo primo lungometraggio, realizzato a quattro mani con Alberto Lattuada nel 1950, è Luci del varietà. Dopo due anni ha diretto Lo sceicco bianco, seguito dai Vitelloni, Leone d’argento a Venezia. Nel 1954 ha vinto l’Oscar con La strada, successo
ribadito con un nuovo Oscar per Le notti di Cabiria tre anni dopo. Nel 1960 ha diretto La dolce vita, premiato con la Palma d’oro a Cannes. Nel 1963 ha girato 8 1/2 e un decennio dopo con Amarcord ha vinto il quarto Oscar. Con La voce
della luna
(1990) ha firmato la sua ultima regia e nel 1993 ha ricevuto
l’Oscar alla carriera.

Filmografia:
Luci del varietà (coregia/codirector Alberto Lattuada, 1950), Lo sceicco bianco (1952), I vitelloni (1953), La strada (1954), Il bidone (1955), Le notti di Cabiria (1957), La dolce vita (1960), Boccaccio ’70 (ep. Le tentazioni del dottor Antonio, 1962), 8 1/2 (1963), Giulietta degli spiriti (1965), Tre passi nel delirio (ep. Toby Dammit, 1968), Fellini - Satyricon (1969), Roma (1972), Amarcord (1973), Il Casanova di Federico Fellini (1976), Prova d’orchestra (1978), La città delle donne (1980), E la nave va (1983), Ginger e Fred (1986), Intervista (1987), La voce della luna (1990).

Cast and Credits

REGIA
Federico Fellini
SOGGETTO
Federico Fellini, Ennio Flaiano
SCENEGGIATURA
Federico Fellini, Tullio Pinelli, Ennio Flaiano, Brunello Rondi
FOTOGRAFIA
Gianni Di Venanzo
MONTAGGIO
Leo Catozzo
SCENOGRAFIA, COSTUMI
Piero Gherardi
MUSICA
Nino Rota
INTERPRETI E PERSONAGGI
Marcello Mastroianni (Guido Anselmi), Claudia Cardinale (Claudia), Anouk Aimée (Luisa), Sandra Milo (Carla), Jean Rougeul (Carini, il critico cinematografico/film critic), Rossella Falk (Rossella), Mario Pisu (Mezzabotta), Barbara Steele (Gloria Morin), Madeleine Lebeau (l’attrice francese/French actress), Eddra Gale (la Saraghina), Guido Alberti (Pace, il produttore/producer)
PRODUTTORE
Angelo Rizzoli
PRODUZIONE
Cineriz, Francinex

CONTATTI
Centro sperimentale di cinematografia - Cineteca Nazionale
Laura Argento
Tel: +39 06 722 941
laura.argento@fondazionecsc.it
www.fondazionecsc.it

Dichiarazione regista

«È un po’ difficile per me stabilire dove comincia e finisce il fatto personale. È una distinzione che non mi interessa fare, che non voglio fare e di cui non vedo nemmeno l’utilità. È evidente che affrontando un tema come questo, io ritenessi che più il film è autobiografico più diventa oggettivo. Il film era proprio questo: una confessione sincera, pur se con quel tanto di trucco nobilissimo che un uomo che si mette di fronte agli altri per raccontare una cosa deve necessariamente mettere in opera per poter comunicare».

Sinossi Approfondisci

Guido Anselmi è un celebre regista in crisi creativa. In cura presso una stazione termale, cerca di lavorare invano al suo nuovo film. Gli incontri con l’amante, la moglie, gli amici, un critico, la troupe del film si mescolano ai suoi ricordi, alle fantasie, ai sogni. Guido è però sempre più confuso e il produttore prende in mano la situazione convocando una conferenza stampa che si rivela inconcludente. L’incidente sembra far così definitivamente naufragare un progetto che forse non è mai esistito, quando, improvvisamente, Guido ritrova l’ispirazione.

Regia Tutto sui registi del film

Federico Fellini

Federico Fellini

Federico Fellini (Rimini, 1920-Roma, 1993) si è trasferito nel 1939 a Roma, dove ha esordito come vignettista sul «Marc’Aurelio», collaborando in seguito come sceneggiatore per registi come Lattuada, Germi e Rossellini. Il suo primo lungometraggio, realizzato a quattro mani con Alberto Lattuada nel 1950, è Luci del varietà. Dopo due anni ha diretto Lo sceicco bianco, seguito dai Vitelloni, Leone d’argento a Venezia. Nel 1954 ha vinto l’Oscar con La strada, successo
ribadito con un nuovo Oscar per Le notti di Cabiria tre anni dopo. Nel 1960 ha diretto La dolce vita, premiato con la Palma d’oro a Cannes. Nel 1963 ha girato 8 1/2 e un decennio dopo con Amarcord ha vinto il quarto Oscar. Con La voce
della luna
(1990) ha firmato la sua ultima regia e nel 1993 ha ricevuto
l’Oscar alla carriera.

Filmografia:
Luci del varietà (coregia/codirector Alberto Lattuada, 1950), Lo sceicco bianco (1952), I vitelloni (1953), La strada (1954), Il bidone (1955), Le notti di Cabiria (1957), La dolce vita (1960), Boccaccio ’70 (ep. Le tentazioni del dottor Antonio, 1962), 8 1/2 (1963), Giulietta degli spiriti (1965), Tre passi nel delirio (ep. Toby Dammit, 1968), Fellini - Satyricon (1969), Roma (1972), Amarcord (1973), Il Casanova di Federico Fellini (1976), Prova d’orchestra (1978), La città delle donne (1980), E la nave va (1983), Ginger e Fred (1986), Intervista (1987), La voce della luna (1990).

Cast and Credits Scopri il cast del film

REGIA
Federico Fellini
SOGGETTO
Federico Fellini, Ennio Flaiano
SCENEGGIATURA
Federico Fellini, Tullio Pinelli, Ennio Flaiano, Brunello Rondi
FOTOGRAFIA
Gianni Di Venanzo
MONTAGGIO
Leo Catozzo
SCENOGRAFIA, COSTUMI
Piero Gherardi
MUSICA
Nino Rota
INTERPRETI E PERSONAGGI
Marcello Mastroianni (Guido Anselmi), Claudia Cardinale (Claudia), Anouk Aimée (Luisa), Sandra Milo (Carla), Jean Rougeul (Carini, il critico cinematografico/film critic), Rossella Falk (Rossella), Mario Pisu (Mezzabotta), Barbara Steele (Gloria Morin), Madeleine Lebeau (l’attrice francese/French actress), Eddra Gale (la Saraghina), Guido Alberti (Pace, il produttore/producer)
PRODUTTORE
Angelo Rizzoli
PRODUZIONE
Cineriz, Francinex

CONTATTI
Centro sperimentale di cinematografia - Cineteca Nazionale
Laura Argento
Tel: +39 06 722 941
laura.argento@fondazionecsc.it
www.fondazionecsc.it

Dichiarazione regista Approfondisci

«È un po’ difficile per me stabilire dove comincia e finisce il fatto personale. È una distinzione che non mi interessa fare, che non voglio fare e di cui non vedo nemmeno l’utilità. È evidente che affrontando un tema come questo, io ritenessi che più il film è autobiografico più diventa oggettivo. Il film era proprio questo: una confessione sincera, pur se con quel tanto di trucco nobilissimo che un uomo che si mette di fronte agli altri per raccontare una cosa deve necessariamente mettere in opera per poter comunicare».