LA FELICITÀ UMANA

di Maurizio Zaccaro
HUMAN HAPPINESS - LA FELICITÀ UMANA

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2016

Durata: 85'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Povertà crescente, instabilità sociale ed economica, guerre, fanatismi: come può l’uomo contemporaneo essere felice in un simile contesto? [mp]

Regia

Maurizio Zaccaro

Maurizio Zaccaro

Maurizio Zaccaro (Milano, 1952), diplomato alla Scuola del cinema di Milano, nel 1977 ha realizzato Overkill, vincitore a Oberhausen. La frequentazione del laboratorio di Ipotesi Cinema lo ha portato a realizzare nel 1988 In coda alla coda, mentre nel 1991 con Dove comincia la notte ha vinto un David di Donatello, premio ottenuto anche nel 1999 con Un uomo perbene. Dal 2000 al 2011 ha diretto fiction televisive e miniserie e nel 2009 il documentario Il Piccolo, presentato a Venezia come il successivo Un foglio bianco (2011). Nel 2013 e nel 2015 ha partecipato al Torino Film Festival con i documentari Adelante petroleros - L’oro nero dell’Ecuador e Augusto Tretti: un ritratto.

Filmografia:
Overkill (cm, 1977), Augusto Tretti: un ritratto (doc., 1985), In coda della coda (1988), Dove comincia la notte (1990), Kalkstein - La valle di pietra (1992), L’articolo 2 (1993), Il carniere (1996), La missione (1997), Cristallo di rocca (1998), Un uomo perbene (1999), I ragazzi della via Pal (tv, 2002), Al di là delle frontiere (tv, 2003), Mafalda di Savoia (tv, 2005), ’O professore (tv, 2006), Lo smemorato di Collegno (tv, 2008), I nove semi (l’India di Vandana Shiva) (2009), Un foglio bianco (2011), A testa alta (2013), A testa alta: i martiri di Fiesole (tv, 2014).

Cast and Credits

regia, soggetto, fotografia, produttore/director, story, cinematography, producer
Maurizio Zaccaro
montaggio/film editing
Massimo Salvucci
musica/music
Yo Yo Mundi, Andrea Alessi
interpreti/cast
Serge Latouche, André Comte-Sponville, Ariane Mnouchkine, Sergio Castellitto, Ermanno Olmi, Vandana Shiva, Bruno Bozzetto, Aleida Guevara
produzione/production
FreeSolo Produzioni


contatti/contacts
Free Solo Produzioni
Maurizio Zaccaro
freesoloproduzioni@gmail.com

Dichiarazione regista

«Oggi il mondo vive un cambiamento epocale, non c’è posto per chi si lascia vincere dallo stato delle cose, per chi si lascia sottomettere da un’economia sempre più selvaggia, per chi non ha ambizioni di riscatto. Non basta lo sdegno per come siamo governati, o sfruttati e schiavizzati da un’economia sempre più feroce. Dobbiamo trovare il coraggio per avviare il cambiamento a patto che prima, come suggerisce Camus, cambiamo noi stessi, e velocemente, se non vogliamo che “il passato divori il futuro”. […] Senza interventi della politica e di una nuova economia, il futuro prossimo potrebbe somigliare al passato degli anni della Belle époque, quando a dominare la scena sociale erano solamente ricchi possidenti coi loro patrimoni milionari. E il dominio dei nuovi ricchi di oggi potrebbe finire per soffocare, domani, le società, il loro stesso benessere e soprattutto la felicità umana».

Sinossi Approfondisci

Povertà crescente, instabilità sociale ed economica, guerre, fanatismi: come può l’uomo contemporaneo essere felice in un simile contesto? [mp]

Regia Tutto sui registi del film

Maurizio Zaccaro

Maurizio Zaccaro

Maurizio Zaccaro (Milano, 1952), diplomato alla Scuola del cinema di Milano, nel 1977 ha realizzato Overkill, vincitore a Oberhausen. La frequentazione del laboratorio di Ipotesi Cinema lo ha portato a realizzare nel 1988 In coda alla coda, mentre nel 1991 con Dove comincia la notte ha vinto un David di Donatello, premio ottenuto anche nel 1999 con Un uomo perbene. Dal 2000 al 2011 ha diretto fiction televisive e miniserie e nel 2009 il documentario Il Piccolo, presentato a Venezia come il successivo Un foglio bianco (2011). Nel 2013 e nel 2015 ha partecipato al Torino Film Festival con i documentari Adelante petroleros - L’oro nero dell’Ecuador e Augusto Tretti: un ritratto.

Filmografia:
Overkill (cm, 1977), Augusto Tretti: un ritratto (doc., 1985), In coda della coda (1988), Dove comincia la notte (1990), Kalkstein - La valle di pietra (1992), L’articolo 2 (1993), Il carniere (1996), La missione (1997), Cristallo di rocca (1998), Un uomo perbene (1999), I ragazzi della via Pal (tv, 2002), Al di là delle frontiere (tv, 2003), Mafalda di Savoia (tv, 2005), ’O professore (tv, 2006), Lo smemorato di Collegno (tv, 2008), I nove semi (l’India di Vandana Shiva) (2009), Un foglio bianco (2011), A testa alta (2013), A testa alta: i martiri di Fiesole (tv, 2014).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, fotografia, produttore/director, story, cinematography, producer
Maurizio Zaccaro
montaggio/film editing
Massimo Salvucci
musica/music
Yo Yo Mundi, Andrea Alessi
interpreti/cast
Serge Latouche, André Comte-Sponville, Ariane Mnouchkine, Sergio Castellitto, Ermanno Olmi, Vandana Shiva, Bruno Bozzetto, Aleida Guevara
produzione/production
FreeSolo Produzioni


contatti/contacts
Free Solo Produzioni
Maurizio Zaccaro
freesoloproduzioni@gmail.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Oggi il mondo vive un cambiamento epocale, non c’è posto per chi si lascia vincere dallo stato delle cose, per chi si lascia sottomettere da un’economia sempre più selvaggia, per chi non ha ambizioni di riscatto. Non basta lo sdegno per come siamo governati, o sfruttati e schiavizzati da un’economia sempre più feroce. Dobbiamo trovare il coraggio per avviare il cambiamento a patto che prima, come suggerisce Camus, cambiamo noi stessi, e velocemente, se non vogliamo che “il passato divori il futuro”. […] Senza interventi della politica e di una nuova economia, il futuro prossimo potrebbe somigliare al passato degli anni della Belle époque, quando a dominare la scena sociale erano solamente ricchi possidenti coi loro patrimoni milionari. E il dominio dei nuovi ricchi di oggi potrebbe finire per soffocare, domani, le società, il loro stesso benessere e soprattutto la felicità umana».