FERRHOTEL

di Mariangela Barbanente

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2011

Durata: 73'

29° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

 

Bari, a due passi dalla stazione centrale. Un piccolo albergo dismesso, un viavai ininterrotto di persone che entrano ed escono. Sono ragazzi e ragazze somali, la maggior parte non ancora trentenni. In tasca un permesso di soggiorno e nel loro paese una guerra che sembra non finire mai. Non sono clandestini. Hanno occupato un piccolo spazio in città per cavarsela da soli.

 

«Quello che ci interessava raccontare era cosa succede nella vita di un rifugiato dopo l’emergenza. Dopo gli sbarchi, i centri d’accoglienza, la conquista del permesso di soggiorno. Quella zona grigia che precede un’integrazione possibile (e spesso disattesa). Non lo scontro con la società che li ospita, ma come vivono e si raccontano queste difficoltà. Narrare il quotidiano, il tentativo di vivere una vita normale. Questo piccolo albergo, microcosmo di destini incrociati, si è rivelato il punto d’osservazione migliore, perché la normalità comincia avendo una casa, un rifugio, un luogo in cui sedersi e riprendere fiato».

Regia

Mariangela Barbanente

Mariangela Barbanente

Mariangela Barbanente (Mola di Bari, 1968) si è laureata in lettere a Roma e ha studiato sceneggiatura al Centro sperimentale di cinematografia. Ha lavorato come sceneggiatrice per diverse serie televisive come Ris - Delitti imperfetti, Sottocasa, Vivere o La squadra e ha esordito nella regia con due cortometraggi documentari realizzati nel 1994 per l’Enea (Ente nazionale per le energie alternative). Ha quindi vissuto in Francia dove ha lavorato come assistente di produzione e aiuto regista, prima di dirigere Sole, con cui ha vinto la menzione speciale al Torino Film Festival del 2000. Nel 2005 ha realizzato Il trasloco del bar di Vezio e l’anno successivo ha collaborato alla sceneggiatura dell’Orchestra di piazza Vittorio di Agostino Ferrente.

 

Filmografia:

filmografia essenziale/essential filmography

Il Lidar di Frascati (cm, doc., 1994), Io era in terra e ’l cuor in paradiso (cm, doc., 1997), Sole (mm, doc., 2000), Il trasloco del bar di Vezio (doc., 2005), Ferrhotel (doc., 2011).

Cast and Credits

 

regia/director

Mariangela Barbanente

soggetto/story

Sergio Gravili, Mariangela Barbanente 

montaggio/film editing

Desideria Rayner 

produttore/producer

Gioia Avvantaggiato 

produzione, vendita all’estero/production, world sales

GA&A Productions

Premi Scopri i premi conferiti
Sinossi Approfondisci

 

Bari, a due passi dalla stazione centrale. Un piccolo albergo dismesso, un viavai ininterrotto di persone che entrano ed escono. Sono ragazzi e ragazze somali, la maggior parte non ancora trentenni. In tasca un permesso di soggiorno e nel loro paese una guerra che sembra non finire mai. Non sono clandestini. Hanno occupato un piccolo spazio in città per cavarsela da soli.

 

«Quello che ci interessava raccontare era cosa succede nella vita di un rifugiato dopo l’emergenza. Dopo gli sbarchi, i centri d’accoglienza, la conquista del permesso di soggiorno. Quella zona grigia che precede un’integrazione possibile (e spesso disattesa). Non lo scontro con la società che li ospita, ma come vivono e si raccontano queste difficoltà. Narrare il quotidiano, il tentativo di vivere una vita normale. Questo piccolo albergo, microcosmo di destini incrociati, si è rivelato il punto d’osservazione migliore, perché la normalità comincia avendo una casa, un rifugio, un luogo in cui sedersi e riprendere fiato».

Regia Tutto sui registi del film

Mariangela Barbanente

Mariangela Barbanente

Mariangela Barbanente (Mola di Bari, 1968) si è laureata in lettere a Roma e ha studiato sceneggiatura al Centro sperimentale di cinematografia. Ha lavorato come sceneggiatrice per diverse serie televisive come Ris - Delitti imperfetti, Sottocasa, Vivere o La squadra e ha esordito nella regia con due cortometraggi documentari realizzati nel 1994 per l’Enea (Ente nazionale per le energie alternative). Ha quindi vissuto in Francia dove ha lavorato come assistente di produzione e aiuto regista, prima di dirigere Sole, con cui ha vinto la menzione speciale al Torino Film Festival del 2000. Nel 2005 ha realizzato Il trasloco del bar di Vezio e l’anno successivo ha collaborato alla sceneggiatura dell’Orchestra di piazza Vittorio di Agostino Ferrente.

 

Filmografia:

filmografia essenziale/essential filmography

Il Lidar di Frascati (cm, doc., 1994), Io era in terra e ’l cuor in paradiso (cm, doc., 1997), Sole (mm, doc., 2000), Il trasloco del bar di Vezio (doc., 2005), Ferrhotel (doc., 2011).

Cast and Credits Scopri il cast del film

 

regia/director

Mariangela Barbanente

soggetto/story

Sergio Gravili, Mariangela Barbanente 

montaggio/film editing

Desideria Rayner 

produttore/producer

Gioia Avvantaggiato 

produzione, vendita all’estero/production, world sales

GA&A Productions