Nazione: USA
Anno: 1930
Durata: 127'


Note di programmazione: Leggendario classico dello schermo, Hell's Angels ha tutta la stravaganza che ci si aspetta da una produzione di Howard Hughes. Esso nacque nel 1926 come film muto (quando Hughes aveva appena 22 anni), restò in produzione per tre anni e distrusse oltre quattro milioni di dollari dal capitale di Hughes. Questi stampò un milione di metri di pellicola, stipendiò 20.000 comparse e radunò 50 aerei della Prima Guerra Mondiale, i quali si alzarono in volo ancora una volta, in una delle sequenze di volo acrobatico più sensazionali che si ricordino. La squadra di 100 aviatori era guidata da Frank Clark, i cui uomini provarono un'infinita di collisioni a mezz'aria e di atterraggi forzati (compreso quello in cui il pilota Al Wilson precipitò nel cortile del produttore Joseph M. Schenck). Inizialmente Hell's Angels durava 127 minuti più l'intervallo, ma fu ridotto prima a 119 minuti e poi a 115 per la distribuzione, principalmente per ragioni di censura. Nel 1940 la Astor Pictures comprò il film da Hughes e lo ridusse ulteriormente, a 90 minuti, dando origine alla versione che la maggior parte del pubblico oggi conosce. Il lavoro di conservazione dell'UCLA Film and Television Archive restituisce al film la sua piena durata di 127 minuti e ricrea le sfumature di rosso, blu e lavanda che abbellivano le copie originali. Cosa più importante, forse, è che il nostro restauro include una sequenza di otto minuti in Technicolor a due colori, inedita dal 1930. È questo il solo metraggio a colori che si conosca di Jean Harlow, che diventò una stella di Hollywood in seguito alla sua apparizione in Hell's Angels. Vedere Hell's Angels sul grande schermo nella sua forma originale è un'esperienza eccitante, sebbene si debba riconoscere che l'intreccio è a tratti eccessivamente melodrammatico (il protagonista Ben Lyon, che in Inghilterra diventò un popolare divo della radio e della televisione, negli anni successivi spesso parodiò l'isterismo di quell'interpretazione). La parte più narrativa del film fu diretta da James Whale, un uomo di grande talento come dimostra il suo lavoro in Journey's End (1930), Frankenstein (1931), The Old Dark House (1932), The Invisible Man (1933), The Bride of Frankenstein (1935) e Show Boat (1936). È curioso come le scene drammatiche dirette da Whale per Hell's Angels siano così fortemente datate mentre le due lunghe sequenze di volo dirette da Howard Hughes dall'abitacolo del suo stesso aereo siano tanto fresche ed emozionanti oggi quanto devono esserlo state per il pubblico del 1930. (Robert Gitt)

Biografia

regista

Howard Hughes

Cast

& Credits

Regia: Howard Hughes.
Sceneggiatura: Howard Estabrook e Harry Behn, da una storia di Marshall Neilan e Joseph Moncure March.
Dialoghi: Joseph Moncure March.
Fotografia: Gaetano Gaudio, Harry Perry.
Montaggio: Douglas Biggs, Perry Hollingsworth, Frank Lawrence.
Scenografia: Julian Boone Fleming, Carroll Clark.
Musica: Hugo Riesenfeld.
Suono: Lodge Cunningham.
Interpreti e personaggi: Ben Lyon (Monte Rutledge), James Hall (Roy Rutledge), Jean Harlow (Helen), John Darrow (Karl Armstedt), Lucien Prival (barone von Krantz), Frank Clark (luogotenente von Bruen), Roy Wilson ("Baldy"), Douglas Gilmore (capitano Redfield), Jane Winton (baronessa von Krantz), Evelyn Hall (lady Randolph), William B. Davidson (maggiore), Wyndham Standing (comandante dello squadrone RCF), Lena Malena (Gretchen), Carl von Haartmann (comandante dello Zeppelin), Stephen Carr (Elliott), Hans Joby (von Schieben), Pat Somerset (Marryat), Marylin Morgan (ragazza che vende baci), F. Schumann-Heinz (primo ufficiale dello Zeppelin), William von Brinken (von Richter).
Direttore di produzione: Howard Hughes.
Produzione: Caddo Company.
Distribuzione: United Artists.

Conservazione e restauro: Realizzati dall'UCLA usando varie fonti, incluso materiale prestato dalla Universal.
Menu
X
X