Nazione: USA
Anno: 1969
Durata: 90'


Dopo che un uomo dal comportamento strano le ha ucciso il fratello nel cimitero dove è sepolto il padre, Barbara si rifugia in una casa apparentemente disabitata. Qui la ragazza si imbatte prima in un cadavere parzialmente sbranato, poi in un giovane di colore, Ben, il quale mette in fuga gli assalitori che nel frattempo hanno stretto d'assedio la casa. A loro si uniscono altre cinque persone, due coppie e la giovane figlia della coppia più anziana, ammalatasi dopo essere stata morsa da uno degli assalitori. La spiegazione di quanto sta accadendo viene data dalla radio: una radiazione portata da una sonda spaziale di ritorno da Venere ha determinato l'apparente ritorno in vita delle persone morte negli ultimi giorni, le quali ora si nutrono di carne umana. All'assedio della casa da parte dei morti viventi sopravvive solo Ben, il quale viene tuttavia soppresso dai vigilantes che lo hanno scambiato per una delle creature cui danno la caccia.

Biografia

regista

George A. Romero

George A. Romero, nato a New York nel 1940, sin da giovanissimo realizza film amatoriali. Frequenta i corsi di pittura e scultura presso la Carnegie-Mellon Institute, e lavora come regista e attore nei teatri di Pittsburg. Successivamente, fonda «The Latent Image», una società di produzione e distribuzione con la quale si dedica alla realizzazione di spot pubblicitari e filmati industriali. Nel 1968 debutta alla regia con Night of the Living Dead, girato con attori improvvisati e scarsi mezzi. Il film ottiene un ottimo successo di pubblico sia negli Stati Uniti che in Europa. Dopo Jack's Wife e There's always Vanilla, entrambi del 1972, e The Crazies del 1973, realizza Dawn of the Dead (1978), prodotto anche grazie al sostegno di Dario Argento. Il film rappresenta un'ideale continuazione di Night of the Living Dead, secondo episodio di una trilogia sui morti viventi, che si concluderà con Day of the Dead, del 1985. Prima di quest'ultimo vi sono ancora Martin, del 1976, e Creepshow (1982) film a episodi ispirato ai fumetti dell'orrore della serie E.C. horror comics, sceneggiati da Stephen King. Dopo Monkey Shines (1988), realizza The Facts in the Case of Valdemar, tratto da un racconto di Edgar Allan Poe, primo episodio del film Two Evil Eyes (1990). Il secondo, Il gatto nero, sempre da Poe, è diretto da Dario Argento. Successivamente, collabora con Stephen King per Dark Half. (1992). Del 2000 è il suo ultimo lungometraggio Bruiser, presentato nella passata edizione del Torino Film Festival.

FILMOGRAFIA

Night of the Living Dead (La notte dei morti viventi, 1968), The Affair (1969), Jack's Wife (La stagione della strega, 1972), There's always Vanilla (1972), The Crazies (La città verrà distrutta all'alba, 1973), Martin (Vampyr, 1978), Dawn of the Dead (Zombi, 1978), Knightriders (I cavalieri, 1981), Creepshow (id., 1982), Tales from the Darkside (serie tv, 1984), Day of the Dead (Il giorno degli zombi, 1985), Monkey Shines (Monkey Shines - Esperimento nel terrore, 1988), Two Evil Eyes (Due occhi diabolici, 1990), Dark Half (La metà oscura, 1993), Bruiser (2000).

Cast

& Credits

Regia, fotografia e montaggio: George A. Romero.
Sceneggiatura: John A. Russo, George A. Romero.
Effetti speciali: Regis Survinski, Toni Pantanello.
Musica: Gary Zeller.
Interpreti: Duane Jones (Ben), Judith O'Dea (Barbara), Russell Streiner (John), Karl Hardman (Harry Cooper), Keuth Wayne (Tom), Judith Ridley (Judy), Marilyn Eastman (Helen Cooper).
Produzione: Russell Streiner, Karl Hardman.
Menu
X
X