Nazione: Italia
Anno: 1992
Durata: 72'


Non ho parole è un film in cinque movimenti (al modo di una sinfonia) che descrive in forma poetica diverse configurazioni dell'esperienza umana, nel tentativo di mettere in immagini gli oscuri e contraddittori inizi di una nuova soggettività.

Biografia

regista

Pasquale Misuraca

Pasquale Misuraca, nato a Siderno nel 1948, ha studiato pittura e scultura a Reggio Calabria, architettura e sociologia a Roma. Consulente della Rete Due della Rai e della Terza Rete radiofonica, ha scritto e realizzato per la Rai una serie di programmi televisivi: Il prodotto intellettuale. Genesi, struttura e storia.

FILMOGRAFIA

Il prodotto intellettuale. Genesi, struttura, storia (1983-84), Angelus Novus (1988), I Sofisti (1990), L'etica di Aristotele (1990), La bobina dell'occhio ferito (1990), Vita e morte di (1991), Non ho parole (1992), Le ceneri di Pasolini (1993), Vita all'incontrario di Mimmo Pesce (1994), Autoritratti vagabondi (1995), Ciprioti (1995), Amorosa Caterina (1995), Nostalgia delle città proibite (1996).

Cast

& Credits

Regia e sceneggiatura: Pasquale Misuraca.
Fotografia: Bruno Di Virgilio.
Scenografia: Alexandra Zamb`.
Montaggio: Luca Benedetti.
Musica: Eric Satie.
Suono: Maurizio Argentieri.
Interpreti e personaggi: Alberto Gajano (l'uomo grigio), Luciano Cianti (il meccanico), Gabriella Giusti (la signora), Mario Buonafede (l'esule), Elena Dalalau (Ruta), Stephan Marsan (Narciso), Daniela Palmini (Eco).
Direttore di produzione: Gianluca Arcopinto.
Produzione e vendita all'estero: ALLA s.c.r.I., via del Pertuso 7, Bassano Romano, Viterbo, Italia, tel. 0761634536, fax 0761634536.
Menu
X
X