Nazione: USA
Anno: 1940
Durata: 86'


Note di programmazione: Nella storia del cinema americano Mitchell Leisen è una figura ingiustamente dimenticata. L'opinione di Leslie Halliwell è paradigmatica: "I suoi film sono per la maggior parte delle sciocchezze romantiche, ma molti contengono un considerevole valore figurativo" (Filmgoer's Companion, settima edizione, 1983). Mentre è vero che i suoi film diventarono via via meno interessanti dopo il 1941, i migliori tra i suoi primi lavori, nel periodo che precedette l'entrata degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale, si possono quasi collocare accanto alle cose migliori di Lubitsch, Capra, John Ford e pochi altri massimi registi degli anni '30. Leisen collaborò spesso con scrittori del calibro di Charles Brackett, Billy Wilder e Preston Sturges; e si potrebbe sostenere che il suo declino in parte iniziò quando Wilder e Sturges ottennero il permesso per girare le proprie sceneggiature. Fu Leisen, tuttavia, ad impartire un romantico calore a film di Brackett e Wilder come Midnight (1939), Arise My Love (1940) e Hold Back the Down (1941) e a Easy Living (1937) di Sturges e a Remember the Night, che viene dimenticato tra i film degli anni '40 di Brackett-Wilder e Sturges. Leisen aggiunse sentimento alle regole del "qualunque cosa per far ridere" tipiche della screwball comedy, e, con un acume figurativo sviluppato durante gli anni di lavoro come scenografo e costumista (per Cecil B. DeMille, tra gli altri), mise a punto un modello di elegante buon gusto insuperato da ogni altro regista della sua epoca. Remember the Night, onestamente, può forse essere definito come una sciocchezza romantica, ma questa commedia su una gentildonna ladra di gioielli e l'avvocato che l'accusa, ma che le fa ottenere la libertà provvisoria per le feste di Natale, è un manuale illustrato di ciò che si intende esprimere con la frase "intrattenimento per adulti civilizzati". (C.H.)

Biografia

regista

Mitchell Leisen

Cast

& Credits

Regia: Mitchell Leisen.
Sceneggiatura: Preston Sturges.
Fotografia: Ted Tezlaff.
Montaggio: Doane Harrison.
Scenografia: Hans Dreier, Roland Anderson.
Costumi: Edith Head.
Musica: Frederick Hollander.
Interpreti: Barbara Stanwyck, Fred MacMurray, Beulah Bondi, Elizabeth Patterson, Sterling Holloway.
Direttore di produzione: Mitchell Leisen.
Produzione: Paramount Picture.

Conservazione e restauro: Realizzati sul negativo originale a 35mm, con la cooperazione della Universal Pictures. Speciali ringraziamenti alla Library of the Congress, James Watters e David B. Oaken; servizi di laboratorio della YCM; finanziamenti dalla David and Lucile Packard Foundation.
Menu
X
X