Nazione: Italia
Anno: 1993
Durata: 4'


Da BarbabIù, cucina casalinga: orecchiette dell'intellettuale, linguelle del maniaco, occhietti alla nostalgico e molto altro ancora... L'importante, con gli uomini, è prenderli per la gola...

Biografia

regista

Roberta Torre

Roberta Torre (Milano, 1962) inizia a dirigere documentari e cortometraggi, tra cui Le anime corte nel 1994, premiato al Torino Film Festival. Esordisce nel lungometraggio nel 1997 con il musical Tano da morire, per cui ottiene i premi Kodak, Fedic e Luigi De Laurentiis alla Mostra di Venezia e il David di Donatello per la miglior regista esordiente. Successivamente dirige Sud Side Stori (2000), Angela (2002), Mare Nero (2006), con cui partecipa in concorso a Locarno, I baci mai dati (2010), tratto dal suo omonimo romanzo e insignito del premio Brian a Venezia e presentato al Sundance. Parallelamente alla carriera cinematografica lavora come regista teatrale e scrittrice: oltre al già citato I baci mai dati, nel 2014 pubblica Il colore è una variabile dell’infinito.   

FILMOGRAFIA

Cronica (cm, 1989), Senti amor mio? (cm, 1994), Le anime corte (cm, 1994), Spioni (cm, doc., 1995), Appunti per un film su Tano (cm, doc., 1995), Palermo bandita (cm, doc., 1996), Tano da morire (1997), Sud Side Stori (2000), Il viaggio lungo di Arul, Rani e Vivetas (doc., 2002), Angela (2002), La malacanzone (doc., 2005), Mare Nero (2006), All Human Rights for All (ep. La fabbrica, cm, doc., 2008), La notte quando è morto Pasolini (cm, doc., 2009), Itiburtinoterzo (cm, doc., 2009), I baci mai dati (2010), Riccardo va all’inferno (2017).

Cast

& Credits

Regia e Sceneggiatura: Roberta Torre.
Fotografia: Elisa Paloschi.
Montaggio: Roberta Torre, Antonio Messina.
Interpreti: Mario Marcello, Rosalia Russo, Giuseppe La Licata, Francesco Puma, Salvo Cuccia, Giuseppe Cutino, Coco Stranamore.
Produzione: Anonimi e Indipendenti, via Nicolò Garzilli 14, 90100 Palermo, tel. +39-091-335476.
Menu
X
X