Nazione: Svezia
Anno: 1923
Durata:


Affermatosi con una serie di melodrammi e di commedie e soprattutto con Il tesoro di Arne, tratto dal romanzo di Selma Lagerlöf, Stiller realizza nel 1924 uno dei film che segnano in modo decisivo la stagione del cinema muto svedese. La saga di Gösta Berling, tratto nuovamente da un romanzo della Lagerlöf, è il film che più di ogni altro porta impressi i caratteri "archetipici" della cinematografia svedese delle origini, ovvero la dialettica tra l'aspetto drammatico e l'approfondimento psicologico e il paesaggio naturale che ad essi fa da sfondo. Il film circolò in origine in due parti che venivano proiettate separatamente. Dopo la morte di Stiller venne realizzata.la versione ridotta che circolò normalmente nelle sale cinematografiche. Per questo film Stiller decise di modificare il nome della protagonista da Greta Gustavsson a Greta Garbo. La Garbo a soli 17 anni interpreta qui il suo terzo e decisivo film: nella primavera del 1925 Louis B. Mayer della MGM, vedendo La saga di Gösta Berling, decide di portare la Garbo e Stiller a Hollywood.

Biografia

regista

Mauritz Stiller

Cast

& Credits

Regia: Mauritz Stiller.
Soggetto: dal romanzo di Selma Lagerlöf.
Sceneggiatura: Ragnor Hylten Cavallius.
Fotografia: Julius Jaenzon.
Interpreti: Lars Hanson (Gösta Berling), Gerda LundequvistDahlestrom (Margareta), Greta Garbo (Elisabeth), Jenny Hasselqvist (Marianne), Sixten Malmerfeldt (Melchior), Ellen Caderström (contessa Märtha), Mona Martensson (Lady Ebba), Torsten Hammaren (conte Henrik), Hilda Forslund (madre di Margareta), Karin Swanström (Gustava).
Produzione: Svensk Filmindustri.

CONSERVAZIONE E RESTAURO / CONSERVATION AND RESTORATION

Copia conservata presso la CinemateketSvenska Filminstitutet, stampata da un controtipo tratto da materiale originale.
Menu
X
X