Nazione: Italia
Anno: 1999
Durata: 59'


"Il documentario è frutto della voglia di andare in giro per l'Italia alla ricerca di alcune risposte sull'universo giovanile e di affrontare lo stesso genere documentario sottoponendolo ad un trattamento formale da videoclip, che fosse adatto a conquistare e mantenere l'attenzione dei soggetti ed i destinatari dell'opera: i giovani. Il grande interrogativo, intorno al quale sono state organizzate le singole domande proposte agli intervistati, era: qual è l'idea del futuro, e quindi della loro stessa vita, che i giovani hanno. I blocchi geografici e narrativi intorno ai quali è stato organizzato il discorso sono: il Sud (Sicilia) con le sue enormi potenzialit` e l'idea che nulla si possa fare; il Nord (Milano) con la convinzione che si possa fare tutto; il Nord (Treviso) con la sensazione che tutto sia gi` stato fatto dai genitori. Intorno a questi perni girano i cerimoniali che si sono scelti per raccontare un piccolo pezzo di quella variegata galassia giovanile: la notte, il lavoro, la musica, i valori, la societ` dello spettacolo" (Umberto Marino).

Biografia

regista

Umberto Marino

Umberto Marino, nato a Roma nel 1952, ha insegnato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica, il DAMS e il Centro Internazionale di Drammaturgia di Fiesole. Ha pubblicato saggi e commedie, diretto spettacoli teatrali e radiodrammi. Ha inoltre collaborato alla sceneggiatura de film La stazione (1990) di Sergio Rubini e Italia - Germania 4-3 (1990) di Andrea Barzini.

FILMOGRAFIA

Cominciò tutto per caso (1993), Utopia, Utopia per piccina che tu sia… (1993), Cuore cattivo (1995), Sputo (1996), Ultimo banco (1996), Finalmente soli (1997), L'ultima sigaretta (1997), L'angelo non verrà (1998), Giovani Holden (1999).

Cast

& Credits

Regia, soggetto: Umberto Marino.
Fotografia: Lorenzo Senatore, Angela Accorsi, Alberto Molinari.
Montaggio: Stefano Chierchiè.
Produzione: Rai, viale Mazzini 14, 00195 Roma, tel. +39-06-31351.
Menu
X
X