Nazione: Italia
Anno: 1999
Durata: 50'


"Agosto 1997. Due giorni di set in terra d'Otranto per Tonino De Bernardi e il suo gruppo. La notizia filtra tra gli uliveti, sosta nei bar, arriva in spiaggia, un ombrellone la ristora. Il gruppo guidato da Tonino occupa il vuoto di una cava di pietra leccese a Cursi e un faro abbandonato sulla costa otrantina. Di fronte c'è l'Albania. Tonino si infila e riempie con poesia e umanit` le sue immagini, e crea il suo film. Una regia personalissima - immaginario, sogno e infanzia - su set silenziosi e generosi, come è il meridione di questi luoghi. Siamo nella Grecia Salentina, spesso palcoscenico naturale di presenze etniche, di culture e genti nella storia dell'umanit`. Con molta discrezione ho guidato la telecamera. A met` del lavoro il viewfinder si è guastato. Quindi ero come cieco. Da questo momento in poi è stata la telecamera a guidarmi e ciò è stato possibile su un set di Tonino" (Rafeli Schito).

Biografia

regista

Rafeli Schito

Rafeli Schito, nato a Casarano (Le) nel 1949, ha frequentato la Scuola Civica del Cinema di Milano. Ha iniziato a lavorare negli anni '70 realizzando film sperimentali. Dal 1980 collabora con la Rai e numerose televisioni private nazionali e internazionali. Nel 1982 ha vinto il premio Filmaker per la sperimentazione con il video Fripp-botti. Dalla fine degli anni '80 compie numerosi viaggi nei paesi balcanici e in particolare in Albania, dove ha realizzato diversi lavori, tra i quali Liri - la stagione dei fiori tristi, premiato a Bellaria con il Gabbiano d'argento. Nel Salento cura annualmente dal 1985 delle rassegne di videoarte.

Cast

& Credits

Regia, soggetto, fotografia: Rafeli Schito.
Musica: Opa-Cupa.
Interpreti: Rocco Castel, Fiorella De Bernardi, Tonino De Bernardi, Giulietta De Bernardi, Veronica De Bernardi, Enrico Ghezzi, Oronzo Marmone, Pasquale Pozzessere.
Produzione: NTARTEI production, via Vigevano 32, 20144 Milano, tel. +39-02-8323004, fax +39-02-8378477.
Menu
X
X