17° TORINO FILM FESTIVAL
Concorso Spazio Italia 1999 - Fiction

L'UOMO CHE VOLEVA DIVENTARE CANE

THE MAN WHO WOULD BE DOG

Nazione: Italia
Anno: 1999
Durata: 19' 30''


Aldo è un uomo anziano, solo e trascurato, tanto da pensare al suicidio. In estate, nel quartiere completamente deserto, un alito di vita gli arriva da una ragazza, che fa la dog-sitter a un cane che circonda di affetto e attenzione. Le stesse cose che Aldo verrebbe per sé. Giorno dopo giorno, forse proprio con lo scopo di avvicinare la ragazza, Aldo migliora il suo aspetto e recupera così la dignit` perduta. Ma proprio il giorno in cui indossa giacca e cravatta e panama… la ragazza non arriva. Ad Aldo non resta che precipitare ancora una volta nella solitudine e, invidiando il cane, comincia ad abbaiare come lui. "Il protagonista del film è un uomo solo, l'uomo che vive il vuoto, l'assenza di ogni contatto umano. E ciò avviene durante l'estate, quando le citt` si svuotano e quelli che rimangono sono principalmente gli emarginati. Ma il nostro protagonista vive il dramma della solitudine, metafisica e reale, con grande dignit` umana" (Mohsen Melliti).

Biografia

regista

Mohsen Melliti

Mohsen Melliti, nato in Tunisia nel 1967, è scrittore, poeta, giornalista e regista cinematografico.

FILMOGRAFIA

L'altra Roma (1995), Verso casa (1996, co-regia Massimo Guglielmi), L'uomo che voleva diventare cane (1999).

Cast

& Credits

Regia: Mohsen Melliti.
Sceneggiatura: Gianni Cardillo, Mohsen Melliti.
Fotografia: Sebastiano Bazzini.
Scenografia: Andrea Fogli.
Montaggio: Roberta Canepa.
Interpreti: Roberto Herlitzka, Giulia Mombelli.
Produzione: Ready Made, via dei Ramni 24, 00185 Roma, Italia, tel. +39-06-4469757, fax +39-06-6791655.
Coproduzione: UCCA Associazione Culturale di Cultura Cinematografica.
Menu
X
X