18° TORINO FILM FESTIVAL
Sopralluoghi Italiani 2000

RITRATTI - ANDREA ZANZOTTO

PORTRAITS - ANDREA ZANZOTTO

Nazione: Italia
Anno: 2000
Durata: 50'


L'incontro si sviluppa entro tre nuclei di ricerca: la natura, la storia, la lingua. La natura, intesa dal poeta come pensiero al quale rivolgersi in un continuo scambio e risonanza, in seguito come improvvisa mutazione, cementificazione e offesa. Andrea Zanzotto ripercorre, poi, i segni fondamentali di quello che è stato detto il secolo dell'ottimismo, quando si sono manifestati la fede crescente nella scienza e il collasso di qualsiasi forma di razionalit`. La lingua è scoperta di un viaggio accidentato, segno di un lessico familiare, musica e canti di un paese, ma anche di un andare mendicando di altri linguaggi, un ricercare le stratificazioni che li hanno intessuti, un balbettio sino ad arrivare ai destinatari della poesia e ai luoghi della lettura per riscoprirne la sacralit`. «Ritratti nasce dal bisogno di incontrare uomini abitualmente appartati, lontani dal clamore dei media. Sono occasioni che vorremmo definire utili: per capire, per sapere. Come quando le tribù, nei momenti difficili, si sedevano attorno ad un fuoco e interrogavano i saggi, gli sciamani. Andrea Zanzotto è insieme la persona più radicale e nel contempo delicata che abbiamo mai incontrato. Tutto in lui appare dominato da contrasti estremi e inattesi. Sofferenza e leggerezza, fragilit` e profondit`» (Carlo Mazzacurati, Marco Paolini).

Biografia

regista

Carlo Mazzacurati

Carlo Mazzacurati (Padova, 1956-2014), dopo gli inizi come sceneggiatore per il cinema e la televisione, nel 1987 ha esordito nel lungometraggio con Notte italiana, con cui ha partecipato alla Mostra di Venezia e vinto il Nastro d’argento e il Ciak d’oro. Nel 1994 con Il toro ha ricevuto il Leone d’argento a Venezia, festival nel quale ha presentato nel 2000 La lingua del santo. Nel 2007 con La giusta distanza ha partecipato al Festival di Roma e tre anni dopo è tornato a Venezia con La Passione. Al Torino Film Festival ha presentato nel 2000 il documentario codiretto con Marco Paolini Ritratti: Andrea Zanzotto, dedicato al grande poeta suo conterraneo, e nel 2013 La sedia della felicità, edizione in cui è stato insignito del Gran Premio Torino.

FILMOGRAFIA

Vagabondi (cm, 1980), Notte italiana (1987), Il prete bello (1989), Un’altra vita (1992), Il toro (1994), L’unico paese al mondo (1994), Vesna va veloce (1996), L’estate di Davide (1998), Ritratti: Mario Rigoni Stern (doc., 1999), La lingua del santo (2000), Ritratti: Andrea Zanzotto (coregia/codirector Marco Paolini, doc., 2000), A cavallo della tigre (2002), Ritratti: Luigi Meneghello (doc., 2002), L’amore ritrovato (2004), La giusta distanza (2007), La Passione (2010), Sei Venezia (doc., 2010), Medici con l’Africa (doc., 2012), La sedia della felicità (2013).

Marco Paolini

Marco Paolini (Belluno, 1956) inizia la sua carriera di attore teatrale negli anni '70 facendo parte di gruppi come Studio 900 di Treviso, Tag Teatro di Mestre e Laboratorio Teatro Settimo. Ha recitato, tra gli altri, nei film Caro diario (Nanni Moretti, 1993) e I piccoli maestri (Daniele Luchetti, 1998).

FILMOGRAFIA

Questo radichio non si toca (1998/1999), Bestiario veneto - Parole mate (1999).

Cast

& Credits

Regia, soggetto e sceneggiatura: Carlo Mazzacurati, Marco Paolini.
Fotografia: Alessandro Pesci.
Montaggio: Paolo Cottignola.
Suono: Remo Ugolinelli.
Interpreti: Andrea Zanzotto, Marco Paolini.
Produzione e distribuzione: Vesna Film, corso Milano 94, 35139 Padova, Italia, tel. +39-049-8724140, fax +39-049-8735194, e-mail vesna@libero.it.
CoProduzione: Regione Veneto.
Menu