18° TORINO FILM FESTIVAL
Sopralluoghi Italiani 2000

RITRATTO DI UN AMICO

PORTRAIT OF A FRIEND

Nazione: Italia
Anno: 2000
Durata: 45'


Un giovane artista giunge a Torino e si stabilisce all'Hotel Roma di piazza Carlo Felice. La camera in cui soggiorna è la stessa dove, in una calda giornata di agosto del 1950, Cesare Pavese visse le ultime ore della sua vita. L'interesse dell'artista è quello di realizzare nella stanza una reading performance in memoria dello scrittore scomparso. Ma una mattina apprende dal giornale qualcosa che lo riguarda da molto vicino e che gli impedir` di proseguire nel suo progetto... «Ciò che emerge dal film e che ci restituisce di Pavese un'immagine viva e profonda, è l'anima di una citt` come Torino che riflette pienamente l'anima dello scrittore e l'una si confonde e si perde nell'altra» (Gianfranco Barberi).

Biografia

regista

Gianfranco Barberi

Gianfranco Barberi (Torino, 1944) esordisce verso la metà degli anni '60 nel cinema underground torinese con il suo primo Super8 alla rassegna del New American Cinema. È tra i fondatori del New Italian Cinema. Dal 1969 al 1978 vive a Roma e lavora come sceneggiatore per il cinema e la televisione. L'incontro con Mario Bava dà il via a un vero e proprio sodalizio: insieme scrivono diversi soggetti e sceneggiature, tra cui Ecologia per un delitto (1971) e Shock (1977). Tornato a Torino nel 1980 realizza alcuni documentari di carattere sociale per l'amministrazione pubblica e per RAI Tre. Dal 1984 al 1993, insieme a Marco Di Castri, fonda la società di produzione Cataloga con la quale realizza diversi documentari sull'arte contemporanea. Dal 1999 al 2002 è stato responsabile del Concorso Doc. del Torino Film Festival.

FILMOGRAFIA

Turchia, storia di un popolo oppresso (doc., 1976), Memorie del presente (1978), Ma non saremo che noi stessi ancora (doc. 1980), L'ombra del giorno (1982), Ouverture (doc., 1984), Now I Know Snow (doc., 1986), Joseph Beuys. A New Idea of Art (doc., 1987), Claes Oldenburg. Il corso del coltello (doc., 1987), Standing Sculpture (doc., 1988), L'abito della rivoluzione (doc., 1988), Michelangelo Pistoletto. I Have a Mirror, You Have a Mirror (doc., 1988), Donald Judd a Rivoli (doc., 1988), Daniel Buren. Del colore dell'architettura (doc., 1988), Jean Tiguely (doc., 1988), Jannis Kounellis. Bisogna avere una certezza immobile come una stella (doc., 1989), Dal cavalletto alla città. Arte Russa e Sovietica (doc., 1989), Magiciens de la Terre (doc., 1989), Mario Merz. Terra elevata (doc., 1990), Claudio Parmiggiani. Una scultura (doc., 1991), Scalabrun (1995), Felice Casorati. Conversazioni (doc., 1996), Christo. Coprire per riscoprire (doc., video, 1998), In viaggio con l'arte di Luigi Mainolfi (doc., 1999), Ritratto di un amico (mm, 2000), Marco Gastini: la mano aperta della pittura (doc., 2001), Mimmo Jodice: lo sguardo della mente (doc., 2001), Vincenzo Foppa, un protagonista del Rinascimento (doc., 2002), Requiem (doc., 2003).

Cast

& Credits

Regia e sceneggiatura: Gianfranco Barberi.
Soggetto: Cesare Viel.
Fotografia: Luca Periotto, Gianfranco Barberi.
Montaggio: Giorgio Mari.
Musica: Furio Di Castri, Roberto Regis.
Interpreti: Cesare Viel.
Produzione: La Bottega dell'Immagine, corso Grosseto 350, 10151 Torino, Italia, tel. +39-011-4557905, e-mail gfr.barberi@tin.it., con il sostegno della Regione Piemonte.
Menu