18° TORINO FILM FESTIVAL
Concorso DOC 2000

UN MONDO SENZA POVERTÀ

THE WORLD WITHOUT POVERTY

Nazione: Italia
Anno: 2000
Durata: 57'


Le strade di Dhaka sono affollate giorno e notte. Le mille luci della citt` fanno dimenticare che il Bangladesh è uno stato con milioni di persone che vivono al di sotto della soglia di povert`. Le donne, in citt` e nei villaggi, sono le più colpite da questo dramma: soffrono non solo la miseria ma anche l'oppressione culturale e religiosa. Sofia Akhter studia sociologia in Nuova Zelanda ed è appena tornata nel suo paese per fare una tesi sulla Grameen Bank, la «banca dei poveri», nata dalle teorie del professor Muhammed Yunus, che ha aiutato milioni di persone a trovare una dignit` sociale ed economica. «Questo documentario nasce per due ragioni: l'esigenza di scoprire, al di l` delle statistiche, se è cambiata veramente la vita delle donne in Bangladesh da quando esiste la Grameen Bank e il desiderio di poter continuare a credere che un grande sogno come quello del professor Yunus sia ancora oggi realizzabile. Ma sono mille i dubbi e le domande che inesorabilmente affiorano: è davvero possibile sconfiggere la povert` creando semplicemente una banca per i poveri?» (Ilaria Freccia).

Biografia

regista

Ilaria Freccia

(Italia) ha lavorato come fotografa e regista per la compagnia sperimentale Mabu Mines a New York. Ha inoltre lavorato come produttore associato per il documentario HBO The Great Pleasure Hunt di Elliot Erwitt e poi diretto e prodotto diversi documentari televisivi premiati in contesti nazionali e internazionali. Al momento, dopo La rivoluzione siamo noi (Arte in Italia 1967/1977), sta sviluppando il film Wildfire e la serie episodica Priceless Gift: The Life and Death of Jane Stanford.

FILMOGRAFIA

La guerra delle bollicine (cm, 1989), Notturno (cm, 1990), Potigai Malai, la dimora degli dei (doc, 1994), Thangam (doc, 1996), Madras Eyes (doc, 1998), L’iniziazione (doc, 1999), Un mondo senza povertà (doc, 2000), Giusto un po’ d’amore (doc, 2002), Padre Pio Express (doc, 2003), Un mondo possibile (doc, cm, 2012), La rivoluzione siamo noi: arte in Italia 1967/1977 (doc, 2020).

Cast

& Credits

Regia, soggetto e sceneggiatura: Ilaria Freccia.
Fotografia: George Bottos.
Montaggio: Anna Jurasz.
Musica: Sergio Gribanovski.
Produzione e distribuzione: Bernadette Carranza per Intesa & Cp, via dei Banchi Vecchi 58, 00186 Roma, Italia, tel. +39-06-6832740, fax +39-06-6832770, e-mail intesacp@tin.it.
Coproduzione: Raitre, Roma.
Menu