20° TORINO FILM FESTIVAL
Omaggio a Julio Bressane

Matou a Familia e foi ao Cinema

Matou a Familia e foi ao Cinema

Nazione: Brasile
Anno: 1969
Durata: 80'


Un giovane uccide il padre e la madre a pugnalate e va al cinema a vedere il film Perdidos de Amor. Una giovane sposa, ricca e annoiata, decide di passare le vacanze a Petropolis. Sua madre chiede a un'amica di accompagnarla e di dissuaderla dall'idea di divorzio. Un uomo uccide una donna per amore. Un giovane è torturato dalla polizia. Due ragazze ùi periferia si amano. La madre di una di loro condanna il legame lesbico e viene uccisa a colpi di ac-cetta. Un uomo uccide sua moglie perché si lamenta delle difficolt` finanziarie. Le due amiche rievocano i ricordi liceali, si amano e si uccidono. «Ho girato Matou a Familia subito dopo O Anjo Nasceu nella stessa sequenza temporale. Ma il progetto di Matou è anteriore, radicalizza la struttura narrativa di Cara a Cara. La questione delle storie parallele e del montaggio... C'è una struttura moltiplicata analoga» (J.Bressane).

Biografia

regista

Julio Bressane

Julio Bressane nasce nel 1946 a Rio de Janeiro. Ancora adolescente frequenta gli ambienti del nascente Cinema Novo, legandosi a Paulo Cezar Saraceni, Glauber Rocha, Leon Hirszman. A 19 anni è assistente di Walter Lima Jr nel film Menino de Engheno e successivamente di Fernando Campos in A Viagem. Esordisce nella regia nel 1965 con il cortometraggio Lima Barreto: Trajetória. O Anjo Naceu e Matou a Família e foi ao Cinema sono accolti come una rottura con il Cinema Novo: nasce la definizione di Cinema Marginal, o «udigrudi», mai riconosciuta dai suoi esponenti. Nel 1970 fonda con Rogério Sganzerla e Helena Ignez la casa di produzione Belair, la cui attività è interrotta bruscamente dalla dittatura militare che costringe all'esilio i suoi fondatori. Bressane vive per alcuni anni all'estero, principalmente a Londra e a New York, viaggia in Marocco e in Asia fino al 1973 quando rientra in Brasile. Negli ultimi anni, dopo un lungo periodo di ostracismo da parte dei festival internazionali, i suoi film sono stati presentati con crescente successo a Taormina, Venezia, Torino e Rotterdam. Nel 2002 il Torino Film Festival ha presentato una retrospettiva completa sul regista brasiliano.

FILMOGRAFIA

Lima Barreto: Trajetória (1965-1966), Bethânia Bem de Perto (1966), Elis Regina (1966, film perduto), Cara a Cara (1967), O Anjo Nasceu (1969), Matou a Família e Foi ao Cinema (1969), Barão Olavo, o Horrível (1970), A Miss e o Dinosauro (1970, film perduto), Cuidado Madame (1970), Memórias de um Estrangulador de Louras/Memories of a Blonde Strangler (1971), Amor Louco/Crazy Love (1971), A Fada do Oriente (1972, film perduto), Lágrima Pantera (1972, film perduto), O Rei do Baralho (1973); Viagem Através do Brasil I (1973-1974), Viagem Através do Brasil II (1973-1974), Viagem Através do Brasil III (1973-1974-1975), O Monstro Caraíba - Nova História Antiga do Brasil (1975), Viola Chinesa - Meu Encontro com o Cinema Brasileiro (1975), A Agonia (1976), O Gigante da América (1976), Cidade Pagã (1979), Cinema inocente (1980), Tabu (1982), Brás Cubas (1985), Sob o Céu, Sob o Sol, Salvador (1987), Sermões - A História de António Vieira (1989), Quem seria o Feliz Conviva de Isadora Duncan? (1992), Galáxia Albina (1992), Infernalário: Logodédalo - Galaxia Dark (1993), O Cinema do Cinema - Criação e Recriação da Imagem no Filme Cinematográfico (1993), Antonioni - Hitchcock: A Imagen em Fuga (1993), As Canções que Vôce fez pra Mim (1994), O Mandarim (1995), Miramar (1997), São Jerônimo (1998), Dias de Nietzsche em Turim (2001), Nietszche in Nice, Filme de Amor (2003).

Cast

& Credits

Regia, sceneggiatura e colonna sonora: Julio Bressane.
Fotografia: Thiago Veloso.
Montaggio: Geraldo Veloso.
Assistente alla regia e scenografia: Guará (Guaracy Rodrigues).
Suono: Walter Goulart.
Interpreti: Antero de Oliveira, M·rcia Rodrigues, Renata Sorrah, Vanda Lacerda, Paulo Padilha, Rodolfo Arena, Maria Rodrigues, Carlos Eduardo Dolabella.
Direttore di produzione: Mair Tavares.
Produzione: Julio Bressane Produções Cinematográficas.

© 2021 Torino Film Festival

 

Menu