Nazione:
Anno: 2002
Durata: 66'


Poetronica è nata nel 2001 con l'intenzione di creare ogni anno un palinsesto di tipo televisivo secondo poeti e artisti di ogni disciplina. L'iniziativa viene prodotta e patrocinata dal Comune di Impruneta, nel Chianti fiorentino. Gli obiettivi dell'attivit` che si svolge durante l'anno, sono quelli di diffondere più possibile ogni edizione di Poetronica nei teatri e nei cinema di tutta Italia. Poetronica è dunque un laboratorio di ricerca e dialogo costante tra gli autori che vi partecipano, un'ipotesi televisiva dove si sperimenta l'aggregazione tra artisti che operano con metodi diversi di lavoro. Tra gli obiettivi dell'iniziativa c'È anche la volont` di cercare finanziamenti per le produzioni oltre a quella di realizzare una formula di mercato delle opere realizzate.
In Poetronica 2002 è stata adoperata una formula di assemblaggio delle opere, cercando di rendere tutto come una sola cosa: l'umore e il punto di vista che ogni autore ha trasferito sul video si miscelano con quelli degli altri autori. La maggior parte delle opere non erano montate ed altre sono state rieditate per potere rendere più omogeneo possibile l'insieme. » stata quindi adoperata un'ottica di regia a distanza: ogni autore ha spedito i propri contributi filmici specificando l'idea personale di montaggio. Non ci siamo posti il problema di stabilire un tema complessivo, ma ognuno di noi ha voluto sperimentare la fusione tra emozioni diverse create da artisti differenti. L'unico elemento di base è stato il pensiero di nutrire il «fiume» calmo o impetuoso del proprio vivere, dell'esprimere con le immagini il «poetronico» stato d'animo nel sentirsi oggi più alieni che mai. Questa seconda edizione di Poetronica potrebbe forse assomigliare più un Tg sognato, un prendere atto delle emozioni dei «poetronici» che, consapevolmente o inconsapevolmente, creano pescando dalla cronaca e dagli eventi del mondo.


Biografia

regista

AA. VV.

Menu