Nazione: USA
Anno: 1933
Durata: 76\'


Lily Powers, giovane ragazza di una piccola cittadina della Pennsylvania, desidera dalla vita qualcosa di più che fare la cameriera nel bar clandestino del padre, perennemente sull'orlo del fallimento. La morte del genitore le offre finalmente la possibilità di andare a cercare fortuna a New York. Abituata a ricorrere alla bellezza e ai modi fascinosi per ottenere ciò che desidera, Lily sfrutta con calcolato cinismo gli uomini che incrociano il suo cammino, seducendoli e poi abbandonandoli quando non le sono più d'aiuto. Così facendo, la ragazza percorre rapidamente la strada del successo. Green mette in scena senza falsi pudori le astuzie e le malie di una donna disposta a vendere se stessa pur di raggiungere i propri obiettivi. Splendidamente incarnata da Barbara Stanwyck, Lily Powers si propone come prototipo di un modello di femminilità disinibita e ammaliante, ampiamente ripresa dal cinema hollywoodiano successivo. La versione del film proiettata dal Festival è quella che venne sottoposta alla commissione di censura dello Stato di New York e rifiutata.

Biografia

regista

Alfred E. Green

Alfred E. Green (Perris, 1889-Hollywood, 1960), tra i più prolifici registi americani, entra nel mondo del cinema nel 1912 come attore per la Selig Polyscope Co. Diventa in seguito aiuto regista per Colin Campbell e comincia a realizzare brevi film di due rulli prima di esordire nel lungometraggio nel 1917. Durante l'epoca d'oro del muto, Green diventa uno dei registi prediletti da star come Mary Pickford, Wallace Reid e Colleen Moore, e dopo l'avvento del sonoro dirige Bette Davis nel suo ruolo da Oscar in Paura d'amare (1935) e conquista il successo di critica e di pubblico con Al Jolson (1946). Nella sua lunga carriera, continuata fino alla metà degli anni '50 soprattutto con produzioni di serie B, Alfred E. Green ha saputo farsi strada come un artigiano dell'industria cinematografica, passando indenne dal periodo muto a quello sonoro e realizzando film che, come il celebre Baby Face (1933), sono stati con il tempo rivalutati e considerati tra i più audaci esempi di spregiudicatezza hollywoodiana prima dell'introduzione del codice di autocensura. Dopo essersi ritirato dal cinema nel 1954, Green ha passato gli ultimi anni dedicandosi alla regia per episodi di serie televisive.

FILMOGRAFIA

The Green Goddes (La dea verde, 1930), Smart Money (1931), The Dark Horse (1932), Union Depot (Il vagabondo e la ballerina, 1932), It's Tough to Be Famous (I guai della celebrità, 1932), Baby Face (1933), Parachute Jumper (Uomini nello spazio, 1933), Central Airport (Ala errante, 1933), I Loved a Woman (Amai una donna, 1933), Here's to Romance (Canto d'amore, 1935), The Goose and the Gander (Mariti in pericolo, 1935), Dangerous (Paura d'amare, 1935), The Golden Arrow (Mogli di lusso, 1936), Two in crowd (Due nella folla, 1936), More than a Secretary (Cercasi segretaria, 1936), The Duke of West Point (I tre cadetti, 1938), King of the Turf (La grande corsa, 1939), South of Pago Pago (A sud di Pago Pago, 1940), East of River (Non mi ucciderete, 1940), Adventure in Washington (Avventura a Washington, 1941), Badlands of Dakota (Odio di sangue, 1941), Mr. Winkle Goes to War (Mister Winkle va alla guerra, 1944), A Thousand and One Nights (Notti d'Oriente, 1945), The Jolson Story (Al Jolson, 1946), The Fabulous Dorsey (L'America dei Dorsey, 1947), Copacabana (id., 1947), Four Faces West (Le quattro facce del West, 1948), Invasion USA (Invasione Usa, 1952).

Cast

& Credits

regia/director
Alfred E. Green
sceneggiatura/screenplay
Gene Markey, Kathryn Scola
fotografia/director of photography
James Van Trees
scenografia/set design
Anton Grot
costumi/costume design
Orry-Kelly
montaggio/film editor
Howard Bretherton
musica/music
Harry Akst, Ralph Erwin, Fritz Rotter, Beth Slater Whitson
suono/sound
Oliver S. Garretson interpreti e personaggi/cast and characters
Barbara Stanwyck (Lily Powers), George Brent (Courtland Trenholm), Donald Cook (Ned Stevens), Alphonse Ethier (Adolf Cragg), Henry Kolker (J.P. Carter), Margaret Lindsay (Ann Carter), Arthur Hohl (Ed Sipple), John Wayne (Jimmy McCoy jr), Robert Barrat (Nick Powera), Douglas Dumbrille (Brody), Theresa Harris (Chico)
produttore/producer
William LeBaron, Raymond Griffith
produzione/production
Warner Bros.
Menu
X
X