Nazione: Italia
Anno: 1978
Durata: 105'


Mentre Straub e Huillet sono in Francia al montaggio di Quei loro incontri. Gli uomini, gli dei (i 5 ultimi Dialoghi con Leucò), ancora girato a Buti (dopo essere stato rappresentato a teatro), ripresentiamo il loro primo film pavesiano di quasi 30 anni fa, anche come «proiezione» verso il Festival 2006.
 
«Un paesaggio va scoperto, non filmato. Filmare un paesaggio è come stuprarlo. Dopo averlo scoperto bisogna tornare a guardarlo almeno dieci volte per avere il diritto di filmarlo. E allora si scoprirà che in quel paesaggio c’è qualcosa, non è più un paesaggio vuoto che viene sfruttato come si sfrutta una fonte a scopo di lucro. […] Chi filma un paesaggio, sia esso un burrone e più in generale la natura, rischia sempre di inflazionarlo, e l’unico dovere di chi si ritiene artista è di non portare acqua al proprio mulino. Il mulino della società nella quale viviamo è l’inflazione… Un regista deve agire nel senso opposto. Ed è con queste idee che abbiamo compiuto il nostro viaggio nelle Langhe». (J.-M. Straub)

Biografia

regista

Jean-Marie Straub

Jean-Marie Straub (Metz, Francia, 1933) ha lavorato, come assistente, per registi come Robert Bresson, Abel Gance, Jean Renoir o Jacques Rivette, esordendo nel 1963 insieme a Danièle Huillet, che da quel momento sarà sua compagna di vita e di lavoro, con il cortometraggio Machorka - Muff, tratto da un racconto di Heinrich Böll. Hanno realizzato il loro primo lungometraggio, Cronaca di Anna Magdalena Bach, nel 1968. Da allora hanno diretto una trentina di film, confrontandosi con autori come Friedrich Hölderlin o Cesare Pavese. Nel 2006 sono stati omaggiati, a Venezia, di un Leone speciale per l’innovazione del linguaggio cinematografico.

FILMOGRAFIA

 filmografia essenziale/essential filmography

Machorka - Muff (coregia/codirector Danièle Huillet, cm, 1963), Chronik der Anna Magdalena Bach (Cronaca di Anna Magdalena Bach, coregia/codirectorDanièle Huillet, 1968), Moses und Aaron (Mosè e Aronne, coregia/codirectorDanièle Huillet, 1975), Dalla nube alla resistenza (coregia/codirector Danièle Huillet, 1979), Der Tod des Empedokles (La morte di Empedocle, coregia/codirector Danièle Huillet, 1987), Lothringen! (coregia/codirectorDanièle Huillet, cm, 1994), Sicilia! (coregia/codirector Danièle Huillet, 1999),Une visite au Louvre (coregia/codirector Danièle Huillet, 2004), Corneille-Brecht (cm, 2009), O somma luce (2010), Jeonju Digital Project 2011 - Un héritier (cm, 2011).

Danièle Huillet

Danièle Huillet nasce a Parigi il 1° maggio 1936. Cresce in campagna e ritorna a Parigi verso il 1948. Studia al liceo Jules Ferry. Si prepara per l'IDHEC ma si rifiuta di scrivere sul film Menèges di Yves Allégret che ritiene indegno di una prova d'esame.

Cast

& Credits

regia, montaggio/director, film editor Jean-Marie Straub, Danièle Huillet
soggetto/story Dialoghi con Leucò, La luna e i falò di/by Cesare Pavese
fotografia/director of photography Saverio Diamanti, Gianni Canfarelli
direzione musicale/music director Gustav Leonhardt
suono/sound Louis Hochet, Georges Vaglio
interpreti e personaggi/cast and characters Dialoghi con Leucò: Olimpia Carlisi (Nefèle), Guido Lombardi (Issione), Gino Felici  (Ippòloco), Lori Pelosini (Sarpedonte), Walter Pardini (Edipo), Ennio Lauricella (Tiresia), Andrea Bacci (primo cacciatore/First  Hunter), Lori Cavallini (secondo cacciatore/Second Hunter), Francesco Ragusa (Litierse), Fiorangelo Pucci (Eracle)
La luna e i falò: Dolando Bernardini (il Padre/the Father), Andrea Filippi (il Figlio/the Son), Mauro Monni (il Bastardo/the Bastard), Carmelo La corte (Nuto), Mario di Mattia (Cinto), Luigi Giordanello (il Valino), Paolo Cinanni (il Cavaliere/the Rider), Gianni Toti (il parroco/the Priest)
produzione/production Straub-Huillet, RAIDUE, INA, Janus Film und Fernsehen, Artificial Eye
Menu
X
X