Nazione: Italia
Anno: 2005
Durata: 14'


Lukas vive in una casa di riposo poco lontano dalla ferrovia, sotto controllo medico a causa dei suoi problemi dovuti al morbo di Alzheimer. Il passaggio dei treni scandisce la sua giornata, così come i suoi ricordi.
«Lukas tenta di ricordare alcuni avvenimenti del suo passato, durante la guerra. Nella sua testa, così come nel suo quotidiano, è a tratti accompagnato da una donna, figura nitida e sfuggente al tempo stesso. Così come il presente e il passato. Ho realizzato questo film al termine di un periodo di ricerca svolto presso l'istituto DasArts di Amsterdam. Una ricerca che, partita dai ricordi di guerra, ha poi investito anche le malattie che compromettono un corretto funzionamento della memoria». (A.N. Savino)

Biografia

regista

Alessandro Nico Savino

Alessandro Nico Savino, autore e regista, è diplomato presso l'istituto DasArts di Amsterdam. Ha realizzato diversi cortometraggi con i quali ha partecipato a festival nazionali e internazionali. Dal 1997 è co-direttore artistico di Unimovie, Festival internazionale del cortometraggio e del video. Nel 2003 ha ricevuto una borsa dal G.A.I. (Giovani Artisti Italiani) per un progetto di sceneggiatura da cui ha poi tratto il cortometraggio Lukas (2005). Ha lavorato come autore per la TV e attualmente sta ultimando la sceneggiatura del suo primo lungometraggio.

FILMOGRAFIA

Un desiderio inconfessabile (cm, 1999), Il viaggiatore (cm, 1999), Sogni ad occhi aperti (cm, 1999), I giganti (cm, 1999), Cinque e mezza in punto (cm, 2003), Lukas (cm, 2005).

Cast

& Credits

regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia/director, story, screenplay, director of photography Alessandro Nico Savino
scenografia/set design Nordine Sajot
musica/music Nicolas Collins
suono/sound Jan Mech
interpreti/cast Adrian Brine, Gonny Gaakeer, Lotte Dunselman
produzione/production DasArts - De Amsterdamse School Research in Theatre Studies
coproduzione/coproduction Unimovie - Moving image container
distribuzione/distribution Artifictio
Menu
X
X