Nazione: USA
Anno: 2000
Durata: 115'


Leo Handler, uscito di prigione, decide che vuole rigare dritto. Comincia quindi a lavorare con suo zio Frank, un uomo molto importante e influente, e riprende i contatti con l’amico di sempre, Willie, e con la sua fidanzata, Erica. Inconsapevolmente si ritrova però in un intricato giro di sabotaggi, scommesse clandestine e omicidi.
 
«Ho una vera e propria fissazione per La bestia umana di Zola e per il film omonimo di Renoir. E anche per Rocco e i suoi fratelli di Visconti. Sono ossessionato da anni per quello che nella storia del melodramma è indicato come verismo e ho voluto realizzare qualcosa che andasse nella stessa direzione. Ed è una cosa molto interessante, è come camminare sul filo del rasoio tra l’opera e il melodramma. Una vera e proprio sfida. La mia ambizione era di fare un film che, come un’opera lirica, fosse molto emozionante, senza mai scadere nel sentimentale. E infatti durante le riprese facevo ascoltare agli attori e alla troupe brani di Puccini e di Mascagni come ispirazione». (J. Gray)

Biografia

regista

James Grey

James Gray (New York, USA, 1969), cresce nel quartiere di Queens a New York. Frequenta la scuola di cinema dell’Università della California del Sud dove realizza Cowboys and Angels, il film è visto dal produttore Paul Webster il quale lo spinge a scrivere una sceneggiatura. Gira quindi, a 24 anni, il suo primo film, Little Odessa (1994), che, interpretato da attori come Tim Roth, Vanessa Redgrave e Maximillian Schell, riceve un’ottima accoglienza critica e vince il Leone d’Argento per la migliore Regia alla Mostra di Venezia. La Miramax produce quindi nel 2000 The Yards, in concorso al festival di Cannes. Attualmente Gray sta scrivendo la sceneggiatura per il suo terzo film, che sarà prodotto dalla Warner Bros.

FILMOGRAFIA

Little Odessa (id., 1994), The Yards (id., 2000).

Cast

& Credits

regia/director James Gray
sceneggiatura/screenplay James Gray, Matt Reeves
fotografia/director of photography Harris Savides
scenografia/set design Judy Rhee
costumi/costume design Michael Clancy
montaggio/film editor Jeffrey Ford
musica/music Howard Shore
suono/sound Phil Benson
interpreti e personaggi/cast and characters Mark Whalberg (Leo Handler), Joaquin Phoenix (Willie Gutierrez), Charlize Theron (Erica Stoltz), James Caan (Frank Olchin), Ellen Burstyn (Val Handler), Faye Dunaway (Kitty Olchin), Steve Lawrence (Arthur Mydanick), Andrew Davoli (Raymond Price), Tony Musante (Seymour Korman), Victor Argo (Paul Lazarides), Tomas Milian (Manuel Sequiera).
produttore/producer Kerry Orent, Paul Webster, Nick Weehsler
produzione/production Miramax Films
coproduzione/coproduction Industry Entertainment
Menu
X
X