24° TORINO FILM FESTIVAL
Fuori Concorso

Flags of our Fathers

Flags of our Fathers

Nazione: USA
Anno: 2006
Durata: 132'


Febbraio 1945. Se la vittoria in Europa è ormai quasi certa, la guerra nel Pacifico continua furiosamente. Una delle più cruciali e sanguinose battaglie viene combattuta per la conquista dell’isola di Iwo Jima e culmina in quella che sarebbe diventata una delle più famose fotografie della Seconda guerra mondiale: 5 marines e un marinaio che innalzano la bandiera americana sul monte Suribachi. Il film è la storia dei 6 soldati americani che l’immagine ha reso istantaneamente degli eroi, anche se alcuni di loro vennero uccisi poco dopo senza nemmeno sapere di essere stati immortalati.

«Sono sempre stato affascinato dal nostro bisogno di avere degli eroi; dal perché ci sono persone che di fronte al pericolo seguono il loro istinto di sopravvivenza e fuggono, e altre restano indietro a soccorrere degli sconosciuti. Spesso i veri eroi non finiscono sui giornali. Anche in guerra, quelli che parlano e raccontano sono quasi sempre quelli che restano nelle retrovie. Gli altri, i sopravvissuti alle battaglie più cruente, tendono a restare zitti». (C. Eastwood)

Biografia

regista

Clint Eastwood

Clint Eastwood (San Francisco, California, Usa, 1930) diventa celebre con i western di Sergio Leone e nel 1971 esordisce alla regia con Brivido nella notte. Negli anni seguenti interpreta la parte dell’ispettore Callaghan e continua a realizzare western e film di altri generi come il biografico Bird (1988), omaggio al jazzista Charlie Parker. Nel 1992 vince quattro Oscar con Gli spietati e successivamente si impone come un grande autore contemporaneo con opere come Potere assoluto (1997), Mystic River (2003) e Million Dollar Baby (2004), con cui si aggiudica il secondo Oscar per la miglior regia e per il miglior film. Nel 2015 torna a ricevere sei candidature dall’Academy per American Sniper.

FILMOGRAFIA

Play Misty for Me (Brivido nella notte, 1971), High Plains Drifter (Lo straniero senza nome, 1973), The Outlaw Josey Wales (Il texano dagli occhi di ghiaccio, 1976), Pale Rider (Il cavaliere pallido, 1985), Bird (id., 1988), Unforgiven (Gli spietati, 1992), A Perfect World (Un mondo perfetto, 1993), The Bridges of Madison County (I ponti di Madison County, 1995), Absolute Power (Potere assoluto, 1997), Midnight in the Garden of Good and Evil (Mezzanotte nel giardino del bene e del male, 1997), Mystic River (id., 2003), Million Dollar Baby (id., 2004), Flags of Our Fathers (id., 2006), Letters From Iwo Jima (Lettere da Iwo Jima, 2006), Changeling (id., 2008), Gran Torino (id., 2008), Invictus (id., 2009), Hereafter (id., 2010), J. Edgar (id., 2011), Jersey Boys (id., 2014), American Sniper (id., 2014), Sully (id., 2016).

Cast

& Credits

regia, musica/director, music Clint Eastwood
sceneggiatura/screenplay William Broyles Jr., Paul Haggis
soggetto/story da/from Flags of Our Fathers di/by James Bradley, Ron Powers
fotografia/director of photography Tom Stern
scenografia/set design Henry Bumstead
costumi/costume design Deborah Hopper
montaggio/film editor Joel Cox
suono/sound Bub Asman
interpreti e personaggi/cast and characters Ryan Phillippe (John Bradley), Adam Beach (Ira Hayes), Jesse Bradford (Rene Gagnon), Jamie Bell (Ralph Ignatowski), Ben Walker (Harlon Block), Paul Walker (Hank Hansen), Neal McDonough (capitano/Captain Severance), Tom Verica (tenente/Lieutenant Pennel), Joseph Cross (Franklin Sousley), Stark Sands (Walter Gust), Barry Pepper (Mike Strank), Robert Patrick (colonnello/Colonel Chandler Johnson), Ken Watanabe (generale/General Tadamichi Kuribayashi)
produttore/producer Clint Eastwood, Robert Lorenz, Steven Spielberg
produzione/production Dreamworks SKG, Warner Bros. Pictures, Amblin Entertainment, Malpaso Productions
distribuzione, vendita/distribution, foreign sales agent Warner Bros. Pictures
Menu