25° TORINO FILM FESTIVAL
LA ZONA

A Londoni Férfi

The Man from London
di Bela Tarr
Nazione: Ungheria
Anno: 2007
Durata: 135'


Maloin lavora come manovratore in una stazione ferroviaria sul mare. Una notte, mentre è di turno, assiste alla lite fra due uomini che finisce con un omicidio e con la fuga dell’assassino. Sceso a recuperare la valigia dell’uomo ucciso, Maloin scopre che è piena di denaro e si trova così coinvolto suo malgrado in un caso scottante che lo costringerà a cercare una via di salvezza, districandosi fra le indagini della polizia, le ricerche della refurtiva da parte dell’assassino e i difficili rapporti con la moglie e la figlia adolescente.

«La storia di Maloin è la nostra storia. Personalmente la sento mia, familiare e vicina, nemica e dura, proprio come le circostanze in cui è stata girata. Il tono del film è perciò personale, ogni scena riflette la mia visione del mondo e, attraverso uno stile semplice, cerca di portare alla luce la complessità della classe operaia cui Maloin appartiene, con la massima autenticità e affezione possibile. [...] Sono convinto che la storia di Maloin appartenga a tutti quelli che hanno il coraggio di preservare la loro dignità umana».


Biografia

regista

Bela Tarr

Béla Tarr (Pécs, Ungheria, 1955) debutta nel 1977 con Family Nest e nello stesso anno si iscrive alla Scuola ungherese di Teatro e Arte Cinematografica. Tra il 1980 e il 1981 realizza The Outsider e The Prefab People e nel 1982 lavora a un adattamento televisivo di Macbeth. Dopo Almanac of Fall (1984), lavora con lo scrittore László Krasznahorkai al film Perdizione (1988) e tra il 1990 e il 1994 realizza il fluviale e celebre Satantango. Nel 1995 dirige Journey on the Plain e dopo un lungo silenzio torna alla regia con Le armonie di Werckmeister (2000). The Man from London ha avuto una lunga lavorazione, iniziata nel 2000 e proseguita fino al 2005.

FILMOGRAFIA

Családi tuzfészek (Family Nest, 1977), Hotel Magnezit (cm, 1978), Szabadgyalog (The Outsider, 1979-80), Panelkapcsolat (The Prefab People, 1982), Macbeth (1982), Oszi almanach (Almanac of Fall, 1983-84), Kárhozat (Perdizione, 1987), City Life - Az utolsó hajó (City Life - The Last Boat, cm, 1989), Satantango (1990-94), Utazás az alföldön (Journey on the Plain, video, 1995), Werckmeister harmóniák (Le armonie di Werckmeister, 1997-2000), Prologus (Prologue, cm, 2004), A Londoni Férfi (The Man from London, 2007).

Cast

& Credits

regia/director Béla Tarr
sceneggiatura/screenplay László Krasznahorkai, Béla Tarr
soggetto/story dal romanzo di/from the novel L’homme de Londres by Georges Simenon
fotografia/director of photography Fred Kelemen
costumi/costume design János Breckl
montaggio/film editor Ágnes Hranitzky
musica/music Mihály Víg
suono/sound György Kovács
interpreti e personaggi/cast and characters Miroslav Krobot (Maloin), Tilda Swinton (Mrs Maloin), Erika Bók (Henriette), János Derzsi (Brown), Ági Szirtes
(Mrs Brown), István Lénárt (Morrison)
produttore/producer Gábor Téni, Paul Saadoun, Miriam Zachar, Joachim von Vietinghoff, Christoph Hahnheiser
produzione/production T.T. Filmmuhely, 13 Production, Cinema Soleil, Von Vietinghoff Filmproduktion, Black Forest Films
distribuzione, vendita all’estero/distribution, world sales Fortissimo Film
Menu
X
X