25° TORINO FILM FESTIVAL
LO STATO DELLE COSE

A Visit from the Incubus

A Visit from the Incubus

Nazione: USA
Anno: 2001
Durata: 27'


Lucy, una ragazza vittoriana del vecchio West, è tormentata da un incubo ricorrente: un orribile demone che ha rapporti sessuali con le donne mentre dormono. L’amica Madeleine cerca inutilmente di consolarla e nonostante Lucy trovi un po’ di serenità cominciando a lavorare come cantante nel saloon di un’altra città, l’Incubo non smette di perseguitarla. La situazione prende una piega inaspettata quando Lucy e il demone si affrontano definitivamente in mezzo a rudi cowboy e spudorate ballerine di can-can.

«La ragione per cui l’incubo mi interessa così tanto è per i suoi elementi sessuali. È come quelle fiabe per bambini alla Barbablù, il cui scopo era quello di istruire le giovani ragazze alla vita coniugale. In modo simile, il film racconta della paura di una ragazza inesperta nei confronti del sesso e al tempo stesso della sua curiosità. La giovane prova dei desideri che non sa spiegarsi e insieme ha delle curiosità sul sesso e sul suo corpo. Inconsciamente vorrebbe essere posseduta da uno sconosciuto e prova nello stesso tempo repulsione nei confronti dell’intero universo maschile e sessuale».

Biografia

regista

Anna Biller

Anna Biller ha realizzato musical per il teatro come Princess Butterfly (2001) e The Lady Cat (1995), diversi cortometraggi e mediometraggi come Three Examples of Myself as Queen (1994), Fairy Ballet (1998), The Lady Cat (2001), The Hypnotist (2001) e l’acclamato horror-western A Visit from the Incubus (2001). È conosciuta soprattutto per la rivisitazione dei film di genere, per l’umorismo, il gusto per il burlesque e gli eccessi visivi delle sue storie, e inoltre per i set stilizzati e i costumi colorati che lei stessa crea. È diplomata alla UCLA e ha conseguito un master al California Institute of the Arts. Nel 2006 ha realizzato il suo primo lungometraggio, Viva, presentato al Torino Film Festival insieme a una selezione di altri suoi lavori.

FILMOGRAFIA

Three Examples of Myself as Queen (cm, 1994), Fairy Ballet (cm, 1998), The Lady Cat (cm, 2001), A Visit from the Incubus (cm, 2001), The Hypnotist (mm, 2001), Viva (2006), The Love Witch (2016).

Cast

& Credits

regia, sceneggiatura, scenografia, costumi, montaggio, musica, produttore/director, screenplay, set design, costume design, film editor, music, producer Anna Biller
fotografia/director of photography William Roland, Daniel Pfisterer, C. Thomas Lewis, Chris Nils Laine
suono/sound Brian P. Linder
Interpreti e personaggi/cast and characters Anna Biller (Lucy McGee), Jared Sanford (l’Incubo/the Incubus), Natalia Schroeder (Madeleine), Gerald J.J. Johnson (il padrone del saloon/saloon manager), Joe Babicki (il barista/bartender),Gary Sample (il brontolone/grumbler), Ed Dollison (ubriaco/drunk), Joel King, James Bohan (i ladruncoli/rustlers), Tom Chaney (lo spaccone/hustler), Christina Canning, Daniella Morre, Marisa Brooke Jones (showgirls), Sabrina Steele, Lisa Nowicki (le ragazze del diavolo/devil’s showgirls)
produzione, distribuzione, vendita all’estero/production, distribution, world sales Anna Biller Productions
Menu
X
X