Nazione: Italia
Anno: 2007
Durata: 30'


Un uomo anziano, solitario, filosofo ed esperto in arte culinaria, sta morendo in una stanza d’ospedale dopo aver avuto un infarto. Mescolando sogno e realtà, passato e presente, ripensa al senso della sua vita, all’amore e alla morte. Unica testimone-spettatrice di questa riflessione è una giovane infermiera bulgara. Forse le cose si sono svolte in tutt’altro modo, ma ciò che importa è che si siano svolte.

«Quello che mi aveva colpito di più nel breve testo di Egi Volterrani non era il ricordo, il rimpianto, la nostalgia di un’affettività perduta, ma la sua filosofia sulla vita e sulla morte. C’era il desiderio di cercare di vivere ancora certe emozioni come l’amore, il sesso, l’abbracciare il corpo di un essere umano senza essere respinti. Quello che mi interessava era far emergere il lato ritenuto scandaloso, non accettato dalla morale corrente. Ancora più scandaloso, poi, se a raccontare la storia è un uomo anziano che,
alla fine della sua vita, s’innamora di una giovane donna. Penso che l’amore e il desiderio sessuale nella vecchiaia siano un modo di opporsi alla morte».

Biografia

regista

Armando Ceste

(Torino, 1942), dopo alcune esperienze di cinema underground (il suo primo cortometraggio, La lezione, è stato presentato al Festival del Cinema Indipendente Italiano nel 1969 a Torino), all’inizio degli anni ’70 è tra i fondatori del Collettivo cinema militante di Torino. Nel corso degli ultimi anni ha realizzato numerosi lavori, alcuni dei quali in collaborazione con l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico di Roma. È stato direttore artistico del Valsusa Filmfest, festival cinematografico sui temi della memoria storica e della difesa dell’ambiente.

FILMOGRAFIA

filmografia essenziale/
essential philmography

La lezione (1969), I migliori anni della nostra vita (1987), Nosferatu, ogni notte di fronte a me (1988), Das Rastel einer Strasse (1988), Recita (1990), L’ultimo nastro (1991), Finale di partita (1992), Marzo 1973 - I giorni della Fiat (1993), Aria di golpe (1994), Mai tardi (1996), Anna Karina. Il volto della Nouvelle Vague (1996), Le parole sono importanti (1996), Adriano Sofri. Viaggio alla fine del mondo (1998), Rosso/Askatasuna (a proposito di un primo maggio di guerra) (1999), Romeo & Giulietta. Il gioco del film (2000), Abdellah e i suoi fratelli (2000), Erri De Luca. Dopo Genova (filastrocche sgangherate) (2001), Libera terra (2002), Fiatamlet (2003), Variazioni (2004), Porca miseria (2005), Love difference (2006), Amoremorte (2007).

Cast

& Credits

regia, montaggio/director, film editor Armando Ceste
soggetto, sceneggiatura/story, screenplay Armando Ceste, Egi Volterrani
fotografia/director of photography Luciano D’Onofrio
interpreti e personaggi/cast and characters Egi Volterrani (l’uomo anziano/old man), Alena Dantcheva (l’infermiera/nurse)
Menu
X
X