29° TORINO FILM FESTIVAL
RAPPORTO CONFIDENZIALE: SION SONO

ORE WA SONO SION DAI!

I AM SION SONO!
di Sion Sono
Nazione:
Anno: 1985
Durata: 37'


Il giovane Sion Sono si presenta di fronte alla macchina da presa e, con la libera sfrontatezza tipica dei suoi vent’anni, comincia a illustrare dettagliatamente il contesto temporale e le condizioni atmosferiche del momento, prima di descrivere stralci della propria vita quotidiana, interpretare frammenti di poesie e di racconti o commentare le proprie azioni e la realizzazione del film stesso. Dopo aver tirato giù dal letto un amico per coinvolgerlo nelle riprese, convoca per telefono una ragazza con l’idea di intervistarla, per farsi poi rasare i capelli e amoreggiare con statue di gesso. 

Biografia

regista

Sion Sono

Sion Sono (Toyokawa, Giappone, 1961) è uno dei registi giapponesi più conosciuti e apprezzati all’estero. Nei suoi film descrive la società nipponica in modo provocatorio e violento, con numerosi riferimenti alla cultura pop. Tra le sue opere, Suicide Club (2002), che con Noriko’s Dinner Table (2005) fa parte di una trilogia sull’alienazione, Strange Circus (2005), con cui ha vinto il premio della giuria del Berliner Zeitung, e Love Exposure (2008), vincitore del premio Fipresci e del Caligari Film Award alla Berlinale, nonché primo tassello della «trilogia dell’odio», di cui faranno parte Cold Fish (2010) e Guilty of Romance (2011). Con Himizu (2011) ha partecipato in concorso a Venezia, dove nel 2013 ha presentato Why Don’t You Play in Hell. Nel 2011 il Torino Film Festival gli ha dedicato una retrospettiva. Vi ha fatto ritorno nelle edizioni successive con Tokyo Tribe (2014), Love & Peace (2015), Riaru onigokko (2015) e Shinjuku suwan (2015).

FILMOGRAFIA

The Room (1992), Suicide Club (2002), Noriko’s Dinner Table (2005), Strange Circus (2005), Hazard (2006), Exte: Hair Extensions (2007), Love Exposure (2008), Cold Fish (2010), Guilty of Romance (2011), Himizu (2011), Why Don’t You Play in Hell (2013), Tokyo Tribe (2014), Love & Peace (2015), Riaru onigokko (TAG, 2015), Shinjuku suwan (Shinjuku Swan, 2015), Antiporno (2016), Tokyo Vampire Hotel (serie tv/tv series, 2017).

Cast

& Credits

regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, montaggio, interprete, produttore/director, story, screenplay, cinematography, film editing, cast, producer

Sion Sono

vendita all’estero/world sales

Pictures Dept.

Menu