30° TORINO FILM FESTIVAL
ONDE

CYCLOPEAN 3D: LIFE WITH A BEAUTIFUL WOMAN

CYCLOPEAN 3D: LIFE WITH A BEAUTIFUL WOMAN
di Ken Jacobs
Nazione: USA
Anno: 2012
Durata: 45'


Una giovane donna davanti a un’automobile. Sullo sfondo s’intravedono dettagli metropolitani. Un uomo ha metà volto illuminato dal sole; dietro di lui sfreccia un taxi giallo. Una giovane coppia e loro figlio, una bambina con le trecce, forse al mare. Fotografie intime che raccontano di legami familiari e di amicizia, di pomeriggi assolati e del prezioso rapporto con grandi artisti, tutti espressione della stagione del New American Cinema.

Biografia

regista

Ken Jacobs

Ken Jacobs (New York, 1933) ha esordito alla regia nel 1955 e nel 1956 ha studiato pittura con Hans Hoffmann. Tra 1966 e il 1968 ha diretto il Millennium Film Workshop e nel 1969 ha fondato la facoltà di cinema della State University di New York a Binghamton. Nel 1996 il MoMA di New York gli ha dedicato una retrospettiva e nel 2004 ha vinto il premio per il cinema sperimentale dell’Associazione dei critici cinematografici di Los Angeles. Tra il 2007 e il 2009 il Torino Film Festival ha presentato diversi suoi lavori, tra cui Tom, Tom, the Piper’s Son, Return to the Scene of the Crime e The Scenic Route. In questa edizione presenta inoltre Cyclopean 3D: Life with a Beautiful Woman (Onde).

FILMOGRAFIA

Orchard Street (cm, 1955), Star Spangled to Death (1957-59), Tom, Tom, the Piper’s Son (1969), Spaghetti Aza (1976), Jerry Takes a Back Seat, Then Passes Out of the Picture (cm, 1987), The Subcinema (1990), A Tom Tom Chaser (cm, 2002), Capitalism: Slavery (cm, 2006), Razzle Dazzle - The Lost World (2007), The Scenic Route (cm, 2008), Return to the Scene of the Crime (2008), Anaglyph Tom (Tom With Puffy Cheeks) (2008), Blankets for Indians (mm, 2012), Cyclopean 3D: Life with a Beautiful Woman (mm, 2012).

Dichiarazione

regista

«Animazioni di stereogrammi casalinghi dagli anni Sessanta a oggi, ciclopiche perché il 3D può essere guardato anche con un occhio solo e senza utilizzare gli occhiali appositi. L’oscillazione produce Eternalismo: è limitata ma continua, con movimenti di sola andata in qualsiasi direzione. Flo è la protagonista, gli amici appaiono nelle fotografie a colori del passato e le immagini di Nisi e Aza tracciano i confini del tempo».

Cast

& Credits

regia, fotografia, montaggio, produttore/director, cinematography, film editing, producer Ken Jacobs
interpreti/cast Hollis Melton, Jonas Mekas, Myrel Glick, Ernie Gehr, Jim Hoberman, Shelley Hoberman, Michael Snow, Amy Taubin, Richard Foreman, Jane Brakhage, Stan Brakhage, Flo, Nisi, Aza Jacobs
Menu
X
X