30° TORINO FILM FESTIVAL
ITALIANA.CORTI

IF I MAKE IT, I WIN

IF I MAKE IT, I WIN
di Roberto Ferri
Nazione: USA
Anno: 2011
Durata: 13'


L’incontro impossibile di tre personaggi negli spazi del Philadelphia Museum of Art: un giovane regista alle prese con i permessi per girare il suo film, prima accordati e poi irrimediabilmente negati, un famoso pugile della storia del cinema e uno dei più importanti artisti del Novecento. Da una parte la statua di Rocky, circondata da turisti che ne imitano la posa, per poi salire di corsa la scalinata, proprio come Stallone, dall’altra, protetto nelle sale del museo, il Grande Vetro di Marcel Duchamp, opera dalla vita travagliata e fragile. Due universi lontani anni luce che si trovano a convivere per una casualità del destino.

Biografia

regista

Roberto Ferri

Roberto Ferri (Forlì, 1981) ha girato a sedici anni il suo primo cortometraggio, la storia dell’incontro di un bambino con il suo regista preferito. Ha studiato poi al corso di sceneggiatura presso la Scuola di cinema, televisione e nuovi media di Milano, dove si è diplomato nel 2004, e successivamente ha cominciato a lavorare in pubblicità come assistente alla regia. Nel 2007 si è trasferito a New York, dove ha studiato alla New York Film Academy e alla School of Visual Arts. Negli ultimi anni ha realizzato due cortometraggi sulle idee di immobilità e fallimento: A Strong Film e If I Make It, I Win.

FILMOGRAFIA

A Strong Film (cm, 2010), If I Make It, I Win (cm, 2012).

Dichiarazione

regista

«Lavorando a questo progetto, durato circa tre anni e incominciato senza molta speranza di riuscita, ho scoperto che anche inseguendo con determinazione un potenziale fallimento, si può arrivare a qualcosa di bello o che abbia un senso, almeno per noi stessi».

Cast

& Credits

regia/director Roberto Ferri
fotografia/cinematography Francesco Di Tillo
montaggio/film editing Maria Lee, Roberto Ferri
Menu
X
X