30° TORINO FILM FESTIVAL
TFFDOC/ITALIANA.DOC

L'ÎLE DES MORTS

di François Farellacci
Nazione: Francia
Anno: 2012
Durata: 60'


In Corsica le strade a picco sul mare sono punteggiate di monumenti per ricordare qualcuno che in quel punto di asfalto, tra terra e mare, ha perso la vita. Ognuno sull’isola ha la sua idea sulla morte: per qualcuno è troppo lontana per essere anche solo immaginata, per altri è una presenza costante e per qualcun altro è qualcosa con cui fare i conti il prima possibile, per non farsi cogliere impreparati.

Biografia

regista

François Farellacci

François Farellacci ha realizzato diverse opere che si situano tra documentario, fiction, videoarte e fotografia, collaborando con istuzioni come Le Pavillon du Palais de Tokyo, France Culture o Le Centre Pompidou. A Torino ha presentato più cortometraggi e i documentari Famille (2009), premio AVANTI! e L’île des morts (2012). Nel 2014 ha realizzato in collaborazione con Laura Lamanda Lupino, premio Solinas documentario per il cinema, selezionato e premiato in più festival internazionali tra cui il Filmmaker Festival di Milano (premio Giuria Giovani), il festival di Brive (premio CINE+ e premio Giuria Giovani) e Visions du réel. Dal 2015 è membro del consiglio di amministrazione della SRF-Société des réalisateurs de films.

FILMOGRAFIA

L’età forte (coregia/codirector Laura Lamanda, cm, 1998), Volo sulla città (coregia/codirector Laura Lamanda, cm, 1998), Stay (coregia/codirector Laura Lamanda, cm, 2001), Winterspleen (coregia/codirector Laura Lamanda, cm, 2003), Qui guide qui (coregia/codirector Laura Lamanda, doc., 2003), Resurrezioni (coregia/codirector Laura Lamanda, 2004), Famille (mm, doc., 2009), L’île des morts (doc., 2012).

Dichiarazione

regista

«Nel 1982 mia nonna morì in un violento incidente stradale: da quel giorno ho la sensazione che la morte sia presente in ogni cosa, che si intrecci con la vita, e che possa manifestarsi in qualsiasi momento. E quando sono in Corsica questa sensazione è più forte. Durante le riprese ho percorso l’isola tentando di cogliere il rapporto particolare che la gente ha con la morte. Volevo però fare un film che non fosse buio, così ho iniziato a riprendere gruppi di giovani. Avvicinandomi a loro ho capito, a volte con stupore, che le situazioni e le persone in relazione diretta con la morte sono spesso cariche di un'intensa forma di vitalità».

Cast

& Credits

regia/director François Farellacci
fotografia/cinematography François Farellacci, Yannick Casanova
montaggio/film editing Sylvie Laugier
suono/sound Michel Liabeuf, Vincent Piponnier
produttori/producers Dominique Tiberi, Paul Chiesa, Paul-Philippe Casanova
Menu
X
X