30° TORINO FILM FESTIVAL
ONDE/ZIMMERFREI

TEMPORARY 8TH

TEMPORARY 8TH
di Zimmerfrei
Nazione: Italia
Anno: 2012
Durata: 53'


L’ottavo distretto di Budapest è un quartiere popolare che ha subito e al tempo stesso beneficiato di una grande ristrutturazione urbanistica, interrottasi però nel 2008 a causa della crisi economica. I suoi edifici demoliti sono rimasti spazi vuoti che creano fratture nel tessuto urbano: che fare dunque di questi spazi pubblici e privati senza destinazione d’uso? Il film si avventura nei lotti deserti, nei cortili e nelle case per scoprire come gli abitanti trasformano lo spazio comune e il volto della città.

Biografia

regista

. Zimmerfrei

ZimmerFrei (Italia) è un collettivo artistico formato da Massimo Carozzi, Anna de Manincor e Anna Rispoli. Nato a Bologna nel 2000, oggi si divide tra la città di origine e Bruxelles. La pratica artistica del gruppo, a metà strada tra cinema, arti visive, musica e performance, esplora gli ambienti urbani, tanto reali quanto immaginari, alla ricerca dei confini tra spazi pubblici e territori privati. Pur continuando a sperimentare nell’ambito dell’arte performativa, in questi ultimi anni la ricerca di ZimmerFrei si è focalizzata sempre più sulla produzione di documentari d’artista. Nel 2012 il Torino Film Festival, nella sezione Onde, ha dedicato un omaggio al gruppo, proiettando una selezione delle loro opere.

FILMOGRAFIA

N.K. - Never Keep Souvenirs of a Murder (cm, 2000), Presente Continuo (cm, 2003), Panorama_Roma (cm, 2004), Panorama_Bologna (cm, 2005), Panorama_Venezia (cm, 2005), Stone Money (cm, 2005), Controfigura (Body Double) (cm, 2006), Third Take (cm, 2006), why we came (cm, 2006), Teenage Lightning (cm, 2006), The Colony (cm, doc., 2007), Memoria Esterna (cm, 2007), Focus Puller (cm, 2008), Panorama_Harburg (cm, 2009), LKN Confidential (mm, 2010), The Hill (mm, doc., 2011), Temporary 8th (mm, doc., 2012), Hometown | Mutonia (doc., 2013), La beauté c’est ta tête (doc., 2014), Steadfast on Our Sand (doc., 2015), La ville engloutie (doc., 2016).

Dichiarazione

regista

«Davvero in quel momento mi sembrò di essere altrove, di aver raggiunto la meta del mio viaggio. Da lì non volevo più andarmene, ci ero già stato centinaia di anni prima, ma lo avevo dimenticato, ed ecco che ora tutto ritornava in me. Trovavo nella piazza l’ostentazione della densità, del calore della vita che sento in me stesso. Mentre mi trovavo lì, io ero quella piazza. Credo di essere sempre stato quella piazza». (Elias Canetti, Visita nella Mellah, in Le voci di Marrakech).

Cast

& Credits

regia/directors ZimmerFrei, Anna de Manincor
soggetto/story ZimmerFrei
fotografia/cinematography Roberto Beani
montaggio/film editing Anna de Manincor
scenografia/production design Judy Becker
musica/music Béla Bartók, Massimo Carozzi, László Dubrovay, Jammal, Luciano Maggiore, Busa Pista
suono/sound Massimo Carozzi
interpreti/cast György Alföldi, Zoltán Erdös, János Jammal Fekete, Szilvi Kauker, Mrs Modori, Sàndor Mike, Gergely Nagy, András Pajta, Lorenza Pignatti, Busa Pista, Zsuzsi Szász, Samu Szemerey, Tamás Tavaszi, Emma Vidovszky, Tall Man
produzione/production Placcc Festival
coproduzione/coproduction In Situ Network
Menu
X
X