30° TORINO FILM FESTIVAL
TORINO XXX

TERRA DI MEZZO

LAND IN BETWEEN
di Matteo Garrone
Nazione: Italia
Anno: 1996
Durata: 78'


Un film composto da tre episodi: in Silhouette alcune prostitute nigeriane trascorrono la giornata sedute su poltrone e divani sfondati ai margini della strada; in Euglen & Gertian un gruppo di ragazzi albanesi viene assoldato per svolgere manovalanza in nero e a basso costo lungo strade di periferia; infine, in Self Service un uomo di origine egiziana lavora la notte come benzinaio abusivo in un distributore. Il film vinse la prima edizione del premio Cipputi al 14° Festival internazionale cinema giovani, nel 1996.

Biografia

regista

Matteo Garrone

Matteo Garrone (Roma, 1968), figlio d’arte, lavora come aiuto operatore e nel 1996 passa alla regia con il cortometraggio Silhouette, che vince il Sacher d’oro e confluisce poi in Terra di mezzo. Dopo una serie di documentari, nel 1998 realizza Ospiti, un’altra storia di immigrazione che viene premiata a Venezia, cui fa seguito Estate romana (2000), giocato più sui toni della commedia. Il successo di critica arriva con L’imbalsamatore (2002), che vince il David di Donatello per la migliore sceneggiatura, e Primo amore (2004), entrambi storie di amori ossessivi e distruttivi. La consacrazione avviene però con Gomorra (2008), ispirato al romanzo di Roberto Saviano e vincitore del Grand Prix al Festival di Cannes, e Reality (2012), anch’esso premiato con il Grand Prix a Cannes.

FILMOGRAFIA

Silhouette (cm, 1996), Terra di mezzo (1996), Bienvenido espirito santo (mm, doc., 1996), Il caso di forza maggiore (cm, 1998), Ospiti (1998), Oreste Pipolo, fotografo di matrimoni (mm, doc., 1998), Estate romana (2000), L’imbalsamatore (2002), Primo amore (2004), Gomorra (2008), Reality (2012).

Dichiarazione

regista

«Mi rendo perfettamente conto che possa dare adito a sospetti il fatto di raccontare una storia di immigrazione e che a farlo sia un ragazzo benestante e borghese. Anch’io, se sentissi di un regista borghese che si mette a raccontare storie di immigrati che fanno fatica a vivere, avrei un po’ di diffidenza. In realtà, poi, ho rivisto a distanza Terra di mezzo e penso vi si possa riconoscere uno sguardo che ho mantenuto nei film successivi, fino all’ultimo. È questo che conta: lo sguardo che hai sulle cose, sulla realtà».

Cast

& Credits

regia, sceneggiatura, scenografia, produttore/director, screenplay, production desing, producer Matteo Garrone
fotografia/cinematography Marco Onorato
montaggio/film editing Marco Spoletini
costumi/costume design Cristina Da Rold
musica/music Filippo Bussi, Dodi Moscati
suono/sound Fabio Santesarti
interpreti/cast Ahmed Mahgoub, Euglen, Gertian, Pascal, Barbara, Tina, Mario Colasanti, Paolo Sassanelli, Guglielmo Ferraiola
produzione/production Archimede
distribuzione/distribution Tandem
Menu
X
X