30° TORINO FILM FESTIVAL
FESTA MOBILE/CLASSICS

UNA VOCE UMANA (episodio de L'AMORE)

di Roberto Rossellini
Nazione: Italia
Anno: 1948
Durata: 30'


Sola nella sua camera, una donna parla al telefono. Dall’altra parte l’uomo che la sta lasciando e che lei ancora ama. La donna parla, ricorda, sproloquia, implora; la conversazione s’interrompe di continuo, ma lei la riprende, sempre rivolgendosi a un interlocutore muto, sempre svelando senza pudore la disperazione della sua voce e della sua anima. Episodio del film L’amore, che comprende anche Il miracolo di Federico Fellini

Biografia

regista

Roberto Rossellini

Roberto Rossellini (Roma, 1906-1977) ha cominciato a lavorare nel cinema durante il fascismo. Emerso nel dopoguerra con i capolavori neorealisti Roma città aperta (1945), Paisà (1946) e Germania anno zero (1947), ha poi realizzato opere che indagano la solitudine, l’alienazione e la crisi della coppia – Stromboli terra di Dio (1950), Europa 51 (1952), Viaggio in Italia (1954) –, sempre sorretto da uno stile sperimentale e aperto su una realtà indagata con sguardo soggettivo. Negli anni Sessanta è passato alla televisione dedicandosi al cinema storico e didascalico.

FILMOGRAFIA

filmografia essenziale/essential filmographyLa nave bianca (1941), Un pilota ritorna (1942), L’uomo della croce (1943), Roma città aperta (1945), Paisà (1946), Germania anno zero (1947), L’amore (ep. Una voce umana, 1948), La macchina ammazzacattivi (1948), Stromboli terra di Dio (1950), Francesco giullare di Dio (1950), Europa 51 (1952), Dov’è la libertà (1953), Viaggio in Italia (1954), Giovanna d’Arco al rogo (1954), La paura (1954), Le psychodrame (1956), India (1958), Il generale Della Rovere (1959), Era notte a Roma (1960), Viva l’Italia (1960), Vanina Vanini (1961), Anima nera (1962), La presa del potere da parte di Luigi XIV (tv, 1966), Atti degli apostoli (tv, 1968), Socrate (tv, 1970), Pascal (tv, 1971), Agostino d’Ippona (tv, 1972), Anno uno (1974), Il Messia (1975).

Dichiarazione

regista

«C’è un individuo afferrato di peso, messo sotto il microscopio; scrutato sino in fondo. C’è lo studio di un viso umano, la penetrazione nelle pieghe riposte di una fisionomia». (Roberto Rossellini) «La Magnani mi ha rivelato il dolore. Mentre giravamo con Rossellini La voce umana, era follemente nervosa, faceva a pezzi tutto ciò che le capitava a tiro, ma era di una sincerità magnifica nell'interpretare la parte dell’innamorata con i suoi capelli scompigliati, gli occhi pieni di lacrime, il naso che colava di continuo. Rossellini, poi, era un uomo straordinario». (Jean Cocteau)

Cast

& Credits

regia, produttore/director, producer Roberto Rossellini
soggetto/story dalla pièce La voce umana di/from the play La voix humaine by Jean Cocteau
sceneggiatura/screenplay Roberto Rossellini, Anna Benevuti fotografia/cinematography Robert Juillard, Otello Martelli
montaggio/film editing Eraldo Da Roma
scenografia/production design Christian Bérard
musica/music Renzo Rossellini
suono/sound Kurt Doubrowsky
interprete/cast Anna Magnani
produzione/production Tevere Film
distribuzione/distribution Cineteca di Bologna
Menu
X
X