30° TORINO FILM FESTIVAL
TORINOFILMLAB

WADJDA

WADJDA
di Haifaa al Mansour
Nazione: Arabia Saudita
Anno: 2012
Durata: 98'


A dieci anni Wadjda è un po’ troppo vivace per la realtà in cui vive, un sobborgo molto conservatore di Riyadh; infatti, nonostante il divieto impostale dalla famiglia, continua a frequentare l’amico Abdullah e, proprio per batterlo in velocità, decide che deve assolutamente avere una bicicletta. La madre, temendo le reazioni della comunità, si rifiuta di comprargliela, così Wadjda si impegna a recuperare da sola il denaro, arrivando a contrastare la sua stessa natura pur di realizzare il suo desiderio.

Biografia

regista

Haifaa Al Mansour

Haifaa Al Mansour (Arabia Saudita, 1974) ha studiato letteratura comparata presso la American University del Cairo e cinema presso la University of Sydney. Ha esordito nel 2005 con il documentario Women Without Shadows, con quale ha riscosso un certo successo. Successo confermato anche da La bicicletta verde (2012), suo esordio nel lungometraggio, che ha avuto la sua prima mondiale alla Mostra di Venezia, dove ha ottenuto i premi Interfilm, CinemAvvenire Award e Cicae. Considerata tra i principali talenti cinematografici del mondo arabo, prima regista donna saudita, attualmente sta lavorando a Nappily Ever After, in fase di postproduzione.

FILMOGRAFIA

Women Without Shadows (doc., 2005), Wadjda (La bicicletta verde, 2012), Mary Shelley (2017).

Dichiarazione

regista

«Sono nata in una cittadina dove vivono molte ragazze con grandi potenzialità come Wadjda: saranno loro a dare una nuova forma e a ridefinire il nostro Paese. Per me è stato importante lavorare con un cast di sauditi per raccontare questa storia con voci autentiche. Le riprese sono il frutto di una straordinaria collaborazione interculturale che ha condotto due troupe di immenso talento, una tedesca e una saudita, nel cuore di Riyadh. Mi auguro che questo film offra un ritratto unico del mio Paese e parli di temi universalmente condivisibili, come la speranza e la perseveranza».

Cast

& Credits

regia, sceneggiatura/director, screenplay Haifaa Al Mansour fotografia/cinematography Lutz Reitemeier
montaggio/film editing Andreas Wodraschke
scenografia/production design Thomas Molt
costumi/costume design Peter Pohl
musica/music Max Richter
suono/sound Sebastian Schmidt
interpreti e personaggi/cast and characters Reem Abdullah (la madre/mother), Waad Mohammed (Wadjda), Abdullrahman Al Gohani (Abdullah), Ahd (Hussa), Sultan Al Assaf (il padre/father)
produttori/producers Roman Paul, Gerhard Meixner
produzione/production Razor Film
coproduttore/coproducer Amr Alkahtani
coproduzione/coproduction High Look Group, Rotana Studios, Norddeutscher Rundfunk, Bayerischer Rundfunk
distribuzione/distribution Archibald
Menu
X
X