31° TORINO FILM FESTIVAL
ONDE

HOTEL DE L'UNIVERS

HOTEL DE L'UNIVERS
di Tonino De Bernardi
Nazione: Italia
Anno: 2013
Durata: 110'


«Perché l’hai uccisa?» ripete Lou a Philippe. Continua la vita-odissea di Joana, come una Moll Flanders dei nostri giorni, che si sposta in tempi e luoghi diversi, come stazioni di una via crucis personale, e sbalzi del presente. Da Parigi a Roma, fino a San Paolo. Il corpo ha perso ogni valore, se non quello economico.

Biografia

regista

Tonino De Bernardi

Tonino De Bernardi (Chivasso, Torino, 1937), regista underground dal 1967 al 1983, nel 1987 gira il suo primo lungo «ufficiale», Elettra da Sofocle, prodotto da Rai3 e interpretato da attori non professionisti di Casalborgone, dove insegna alle scuole medie fino al 1992. Con Viaggio a Sodoma (1988) vince ex aequo con Godard il World Wide Video Festival di Den Hag, in Olanda. Partecipa in concorso alla Mostra di Venezia con Appassionate (1999) e a Orizzonti con Médée miracle (2007), interpretato da Isabelle Huppert. Filmmaker irrequieto e debordante, fa almeno un film all’anno. Nel 2018 è protagonista, con la moglie Mariella, del film Teresa Villaverde O termómetro de Galileu, presentato al TFF in Onde.

FILMOGRAFIA

filmografia essenziale/essential filmography
Dei (1968-1969), Il quadrato (1971-1972), Il rapporto coniugal parentale (1973-1976), L’io e le aggregazioni (1977-1979), Donne (1980-1982), Piccoli orrori (1994), Fiori del destino (1997), Appassionate (1999), Rosatigre (2000), La strada nel bosco (2001), Farelavita (2001), Lei (2002), Le cinéma dans tous ses états (ep. Terra, cm, 2002), Serva e padrona (2003), Latitudini (2003), Marlene de Sousa (2004), Passato presente (2005), Accoltellati (Accoltellatori) (2006), Médée miracle (2007), Pane/Piazza delle camelie (2008), Butterfly - L’attesa (2010), Ed è così. Circa. Più o meno (2011), Casa dolce casa (2012), Hotel de l’Univers (2013), Jour et nuit - Delle donne e degli uomini perduti (2014), Il sogno dell’India - Quarant’anni dopo (2015), Ifigenia in Aulide (2018) Resurrezione (2019)

Dichiarazione

regista

«Non c’è mai vera fine tra un mio film e il successivo. Hotel de l’Univers continua Casa dolce casa (2012), ma vuole essere anche diverso (altrimenti perché farlo?). È la trilogia ideale “degli uomini e delle donne cosiddette perdute” ovvero delle donne e degli uomini perduti. Prostituzione e corpo mercificato sono la cifra simbolica del mondo odierno, e richiamano Il capitale di Marx. È più che mai per me una ricerca, e non nel senso di cinema di ricerca, ma di cinema che interroga il nostro vivere. Prologo e cinque percorsi Da casa verso, più o meno percorsi d’iniziazione in canto e musica. Tutti nel film vanno e ognuno rivela qualcosa di diverso, mentre traccia la sua linea. Donne e uomini si contrappongono, idealmente vittima e carnefice».

Cast

& Credits

REGIA, SCENEGGIATURA, FOTOGRAFIA, PRODUTTORE
Tonino De Bernardi
MONTAGGIO
Maicol Casale
INTERPRETI
Joana Preiss, Lou Castel, Joana Curvo, Enrica Brizi, Giulietta De Bernardi, Joel Brisse, Remy Heritier, Olivia Contini, Serge Nicolai, Fulvio Baglivi, Enrico Ghezzi
PRODUZIONE
Lontane Province Film

Menu