37° TORINO FILM FESTIVAL
TFFDOC/DESIDERIO

HEIMAT IST EIN RAUM AUS ZEIT

HEIMAT IS A SPACE IN TIME
di Thomas Heise
Nazione: Germania
Anno: 2019
Durata: 218'


Il film raccoglie i frammenti biografici di una famiglia, tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo. Si tratta di persone che per caso si sono trovate, per poi perdersi. Ora sono i loro discendenti, i loro figli e nipoti, che stanno iniziando a scomparire. Un film sulle parole e i silenzi. Un collage di immagini, suoni, lettere, diari, note, voci, frammenti di tempo e spazio.

Programmazione

festival

29
NOV
14:00
Acquista
Cinema Massimo - Sala 2
La proiezione sarà presentata da Thomas Heise.Al termine, incontro con il regista e Enrico Ganni.
Sottotitoli: sott. it./Eng. sub.
30
NOV
11:00
Acquista
Cinema Massimo - Sala 2
Sottotitoli: sott. it./Eng. sub.

Biografia

regista

Thomas Heise

Thomas Heise (Berlino, 1955), dopo il servizio militare nell’esercito della Germania dell’Est, ha cominciato a lavorare come assistente alla regia alla DEFA (Studio for Feature Film) nel 1975. Tra il 1978 e il 1983 ha studiato all’Accademia per il cinema ela televisione di Potsdam-Babelsberg. Il suo primo documentario, Wozu denn über diese  Leute einen Film, del 1980, è stato bandito dagli schermi pubblici. Nel 1990 ha conseguito un master alla Berlin Academy of Fine Art. È stato membro del Berlin Ensemble fino al 1997, contribuendo alla regia di numerose produzioni.

FILMOGRAFIA

Wozu denn über diese Leute einen Film (cm, doc., 1980), Erfinder 82 (cm, doc., 1982), Das Haus (mm, doc., 1984), Volkspolizei (mm, doc., 1985), Heiner Müller 1  (mm, doc., 1987), 4 November 1989 (doc., 1989), Zuchthaus Brandenburg, Dezember 1989 (coregia/codirector Hans Wintgen, doc., 1989), Eisenzeit (Iron Age, doc., 1991), Stau - Jetzt geht’s los (Jammed - Let’s Get Moving, doc., 1992),  Barluschke (doc., 1997), Neustadt Stau - Der Stand der Dinge (Neustadt Jammed - The State of Things, doc., 2000), Meine Kneipe (mm, doc., 2000), Vaterland (Fatherland, doc., 2002), Der Ausländer (The Foreigner, mm, doc., 2004), Mein Bruder. We’ll Meet Again (mm, doc., 2005), Im Glück - Neger (Lucky - Niggers, doc., 2006), Kinder. Wie die Zeit vergeht (Children. As Time Flies, doc., 2008).

Dichiarazione

regista

«Heimat ist ein Raum aus Zeit è un viaggio che riflette il tempo e l’amore racchiusi nell’uso di suoni, immagini e linguaggio. Eppure una parte di tutto ciò rimarrà per sempre perduta. Il materiale utilizzato in questo film è ciò che rimane della mia famiglia. I resti di coloro che conoscevo, le circostanze in cui ero rimasto coinvolto o che avevo vissuto altrimenti. Resti che rispecchiano la storia. Una storia che è anche e altrettanto la mia storia».

Cast

& Credits

thomas heise
HEIMAT IST EIN RAUM AUS ZEIT
Germania-Austria/Germany-Austria, 2019, 218’, bn/bw-col.

heimat is a space in time

regia, sceneggiatura/director, screenplay
Thomas Heise
fotografia/cinematography
Stefan Neuberger
montaggio/film editing
Chris Wright
suono/sound
Johannes Schmelzer-Ziringer
produttore/producer
Heino Deckert
produzione/production
Ma.ja.de. Filmproduktion
coproduttori/coproducers
Johannes Rosenberger, Constantin Wulff, Johannes Holzhausen
coproduzione/coproduction
Navigator Film, ZDF/3sat

**
contatti/contacts
Deckert Distribution
[email protected]
www.deckert-distribution.com
Menu
X
X