37° TORINO FILM FESTIVAL
ONDE

LA PELLE DEL TEMPO

LA PELLE DEL TEMPO
di Salvo Cuccia
Nazione: Italia
Anno: 2019
Durata: 15'


Il film è la prima parte di un progetto che include installazioni e live performance. È creato con frammenti di film porno provenienti dal cinema Cuccia – aperto dal nonno dell’autore negli anni Cinquanta e chiuso a metà degli anni Novanta – e si basa sul principio di sedimentazione e accumulazione delle immagini nella memoria. Le tracce originali di immagine e suono si distruggono e si trasformano in «quadri» in movimento. È uno studio sul corpo che riconduce lo spettatore alla storia dell’arte, dai primi graffiti a oggi.

Programmazione

festival

28
NOV
17:00
Acquista
Cinema Reposi - Sala 5
PADRONE DOVE SEI + CORTI
La proiezione sarà presentata da Carlo Michele Schirinzi, Giuseppe Boccassini e Salvo Cuccia.A seguire, Q&A
Sottotitoli:
29
NOV
11:00
Acquista
Cinema Reposi - Sala 5
PADRONE DOVE SEI + CORTI
Sottotitoli:

Biografia

regista

Salvo Cuccia

Salvo Cuccia conduce un lavoro di ricerca tra videoarte, fiction e nuove forme del documentario. Lavora dal 1990 alla Filmoteca Regionale Siciliana e nel 1995 ha vinto il 2° premio Spazio Italia al Festival Cinema Giovani di Torino con il cortometraggio Un sogno di lumaca. Attualmente è direttore artistico del progetto Alba, 9 documentari sulla cultura arbereshe del sud Italia. Ha realizzato circa 70 lavori e tra gli ultimi va ricordato Détour De Seta (2005), presentato da Martin Scorsese al Tribeca Film Festival e vincitore del Genova Film Festival 2005.

FILMOGRAFIA

Duo with Peter Kowald (1993), Raoul not making (1994), Angelica (1995), Videoplunders (1995), Un sogno di lumaca (cm, 1995), Terra Madre (1996), Palermo (1996), Prima Sicilia (1997), Bambini intravisti (1997), Hortophonìa (1997), La cena informale (1998), Cieli Altissimi Retrocedenti (1998- 1999), Verso Venezia (2000), Ce ne ricorderemo, di questo pianeta (2000), Paesaggi Italiani (2000-2001), Specular Cities (2000-2002), La vaga sfera è in questa mano (2002- 2003), Il Satiro danzante (2003-2005), Détour De Seta (2005), Weltanschauung (2006), Oltre Selinunte (mm, 2006)

Dichiarazione

regista

«La pelle del tempo è un progetto di creazione che intende essere una riflessione sulla grande trasformazione tecnologica e sociale che sta avvenendo con l’avvento del digitale, ma innanzitutto è una riflessione sul tempo. Ho sempre messo in relazione il tempo cinematografico e il tempo umano: “Il tempo di scorrimento della pellicola è direttamente proporzionale al tempo della vita”. Il tempo ha fatto il suo corso nella trasformazione della materia (pellicola/celluloide) e nella mia idea il processo è restituito attraverso la sua rappresentazione».

Cast

& Credits

salvo cuccia
LA PELLE DEL TEMPO
Italia/Italy, 2019, 15’, bn/bw

la pelle del tempo

regia, montaggio/director, film editing
Salvo Cuccia
musica/music
Gandolfo Pagano, Roberto Masi, Jean-Marc Montera, Jean-François Pauvros
produzione/production
Ninety-nine Armchairs and a Projector

**
contatti/contacts
Salvo Cuccia
[email protected]
Menu
X
X