Nazione: Israele
Anno: 2020
Durata: 14'


Keren è un'assistente sociale di Haifa. Il corridoio dell’ambulatorio dove lavora è pieno di madri in difficoltà, donne maltrattate, bambini a rischio… Ovunque guardi, Keren vede sofferenza. Ma oggi è il suo quarantesimo compleanno, ed è lei che per una volta ha bisogno di essere confortata. L'uomo che ama, però, non la chiama e tutto quanto nella sua vita sta precipitando.

Programmazione

festival

21
NOV
dalle ore 14.00 per 48 ore
Acquista
TFF@MyMoviesLive!
SCUOLE DI CINEMA: PROGRAMMA CORTOMETRAGGI
Sottotitoli: sott. it.

Biografia

regista

Anat Schwartz

(Haifa, Israele, 1978) si è laureata presso la Sam Spiegel Film and Television School di Gerusalemme e La Femis (Ecole Nationale Supérieure des Métiers de l'image et du Son) di Parigi. In precedenza si era laureata in filosofia e letteratura presso l'Università di Tel Aviv. Nel 2018 ha iniziato a frequentare un master di belle arti presso la Tisch Film School dell'Università di Tel Aviv. La Promise (2017), serie documentaria in tre episodi di cui è stata regista, direttrice della fotografia e coproduttrice, è stata proiettata al Doc-Aviv Film Festival e proiettata sul canale YesDocu, dove ha ricevuto il plauso della critica e del pubblico. 39 è il suo primo cortometraggio di finzione.

FILMOGRAFIA

La Promise (doc, serie tv, 2017), 39 (cm, 2020).

Dichiarazione

regista

«Per sei lunghi anni ho diretto una serie documentaria, La Promise (2017), girata con uno sguardo attento e osservatore, con un realismo severo e quasi senza interviste alle persone coinvolte. Dirigevo interpreti non professionisti usando come materiale drammatico le loro vite, il loro bagaglio d’esperienze e i loro drammi. Questo stile documentario, e il concetto di tempo reale nella narrazione cinematografica, hanno avuto una grande influenza su 39. Ogni scena è girata in piano sequenza e in camera mano dalla prospettiva di Keren – primi piani che danno l’impressione del fatto che Keren non vede realmente le cose, ne rimane esclusa, così come è esclusa dalle inquadrature. Solo il suono la porta dentro il quadro e la coglie di sorpresa».

Cast

& Credits

REGIA, SCENEGGIATURA: Anat Schwartz. FOTOGRAFIA: David Rudoy. MONTAGGIO: Neta Braun. SCENOGRAFIA: Raz Yanovsky. SUONO: Rotem Dror. CAST: Maya Gasner, Lucy Dubinchik, Tal Brener, Alma Dubinchik. PRODUTTORI: Dan Sella, Anat Schwartz.

CONTATTI: Anat Schwartz anatschwartz@gmail.com
Menu