38° TORINO FILM FESTIVAL
BACK TO LIFE

AVERE VENT'ANNI

TO BE TWENTY
di Fernando Di Leo
Nazione: Italia
Anno: 1978
Durata: 94'


«Sono giovane, bella e incazzata»: è il motto di Lina e Tina, le protagoniste di Avere vent'anni due ragazze che aspirano all'emancipazione sessuale e sociale cavalcando la cultura libertaria degli anni Settanta. Mentre sono ospiti in una comune hippy dove regnano l'amore libero e i dibattiti collettivi, la polizia irrompe per una perquisizione e le ragazze sono costrette a tornare dalle rispettive famiglie. Durante il viaggio di ritorno a casa in autostop si troveranno a scontrarsi con una società maschilista e patriarcale incapace di accettare i loro desideri e le loro istanze. Torna in una versione finalmente originale e restaurata uno dei film di Di Leo più audaci e violenti, all'epoca massacrato dalla censura.

Programmazione

festival

21
NOV
dalle ore 14.00 per 48 ore
Acquista
TFF@MyMoviesLive!
Sottotitoli:

Biografia

regista

Fernando Di Leo

(San Ferdinando di Puglia, Italia, 1932 - Roma, Italia, 2003) inizia a lavorare nel mondo del cinema collaborando alla sceneggiatura di diversi western all'italiana, tra cui Per un pugno di dollari (1964) e Per qualche dollaro in più (1965) di Sergio Leone. A fine anni ‘60 realizza i suoi primi lunghi Rose rosse per il führer (1968) e Brucia ragazzo, brucia (1969) e nel decennio successivo dirige alcuni film come Milano calibro 9 (1972), La mala ordina (1972) e Il boss (1973), che contribuiscono in maniera determinante a delineare i generi noir e poliziesco in chiave italiana. Ritiratosi nella seconda metà degli anni Ottanta, muore a Roma nel 2003. Un anno dopo, la storica retrospettiva della Mostra di Venezia “Italian Kings of the B’s: storia segreta del cinema italiano” contribuisce a rivalutare la sua opera e a darle nuova visibilità.

FILMOGRAFIA

Gli eroi di ieri... oggi... domani (ep.Un posto in paradiso, co-regia Enzo dell'Aquila (1963), Rose rosse per il führer (1968), Brucia ragazzo, brucia (1969), Amarsi male (1969), I ragazzi del massacro (1969), La bestia uccide a sangue freddo (1971), Milano calibro 9 (1972), La mala ordina (1972), Il boss (1973), La seduzione (1973), Il poliziotto è marcio (1974), Colpo in canna (1975), La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori (1975), Gli amici di Nick Hezard (1976), I padroni della città (1976),Diamanti sporchi di sangue (1978), Avere vent'anni (1978), Vacanze per un massacro (1980), Razza violenta (1983), Killer contro killers (1985).

Dichiarazione

regista

«A differenza di altri, nei miei film ho sempre sviluppato in maniera autonoma un discorso sull'erotismo. Il mio obiettivo era rappresentare la donna come padrona di sé stessa; anche in Avere vent'anni film su cui contavo molto e che invece non andò bene. Non so se sia stato il pubblico a bocciarmi oppure i distributori che, avendo tagliato due o tre parti in mezzo al film e l'uccisione finale delle due protagoniste, hanno fatto perdere senso al plot: le due ragazze che si credono libere venivano uccise proprio per questo motivo».

Cast

& Credits

REGIA, SCENEGGIATURA: Fernando Di Leo. FOTOGRAFIA: Roberto Gerardi. MONTAGGIO: Amedeo Giomini. SCENOGRAFIA: Francesco Cuppini. MUSICA: Franco Campanino. SUONO: Roberto Alberghini. CAST: Gloria Guida, Lilli Carati, Ray Lovelock, Vincenzo Crocitti, Giorgio Bracardi, Leopoldo Mastelloni, Vittorio Caprioli. PRODUZIONE: International Daunia Film.

CONTATTI: Minerva Pictures, Ilaria Ricci i.ricci@minervapictures.com
Menu