38° TORINO FILM FESTIVAL
BACK TO LIFE

LO STAGIONALE

LO STAGIONALE
di Alvaro Bizzarri
Nazione: Svizzera
Anno: 1971
Durata: 55'


Dopo la morte della moglie in Italia, Giuseppe, emigra in Svizzera per lavorare come operaio stagionale portando con sé il figlio di sei anni. Lo statuto dei lavoratori del paese non prevede però il ricongiungimento familiare e nonostante le richieste dell’uomo, al bambino viene negato il permesso di soggiorno. Insieme ad altri colleghi, Giuseppe inizia così una mobilitazione per rivendicare i propri diritti. Il film più celebre di Alvaro Bizzarri, regista operaio emigrato in Svizzera, girato in Super8, mescola finzione e documentario evocando lo spirito del cinema neorealista.

Biografia

regista

Alvaro Bizzarri

(Pistoia, Italia) nel 1955 emigra in Svizzera, dove comincia a lavorare come operaio stagionale. Grazie a Colonia Libera Italiana forma la propria coscienza politica e sociale e a fine anni Sessanta comincia a usare il cinema per denunciare le ingiustizie e le discriminazioni di cui erano vittime i lavoratori emigrati, in particolare italiani e spagnoli. Nasce così il suo primo film, Il treno del sud (1969), finanziato dalla Cli e girato in Super8 come il successivo Lo stagionale, a oggi il suo lavoro più noto, apprezzato pubblicamente, per esempio, da Ugo Casiraghi e Gian Maria Volontè. La sua filmografia, che comprende diversi documentari a tematica sociale e operaia, ha ottenuto solo di recente il giusto riconoscimento, grazie alla retrospettiva dedicatagli nel 2009 dal Festival di Locarno.

FILMOGRAFIA

Il treno del sud (mm, 1969), Lo stagionale (mm, 1973), Il rovescio della medaglia (doc, mm, 1974), Pagine di una vita dell'emigrazione (doc, mm, 1976), L'Homme et le Temps (La crisi degli orologi svizzeri, doc, 1984), Un'idea, una tela, un pittore (cm, 1985), L'Autre Suisse (Gli asili in Svizzera, doc, mm, 1985),Touchol (Le difficoltà di un musicista emigrato in Svizzera, doc, mm, 1990), Asyle (doc, 1992), Suisse, terre d'Asile? (doc, mm, 1996), AIDS: una condanna mortale? (doc, 1998),Sant'Anna - Per non dimenticare (La strage di Sant'Anna, doc, 2007),Tenerezze (La figura degli anziani in epoca contemporanea, 2016).

Dichiarazione

regista

«Quello degli emigranti è sempre un mondo di sradicati. In Lo stagionale io mi riferisco soprattutto allo sradicamento italiano e spagnolo. Oggi la separazione dalla propria terra di origine continua, ma le condizioni sono molto diverse da quelle degli anni Settanta. Quando uno straniero arriva dove tu vivi, è considerato un elemento di disturbo che può alimentare sentimenti di xenofobia. Siccome si fa presto a dimenticare il proprio passato, anche chi ha conosciuto la condizione di migrante prova gli stessi sentimenti verso i nuovi arrivati».

Cast

& Credits

REGIA, FOTOGRAFIA, MONTAGGIO: Alvaro Bizzarri. SUONO: Paolo Delucia. CAST: Rolando Mion, Roberto Frisulli, Giacomo Paronitti, Salvatore Calandra, Luciano Fiorentini, Jean Geiser, Paolo De Lucia, Gabriella Fiorentini, Salvatore Monforte, Antonio Ascioni, Antonio Merola. PRODUZIONE: Colonia Libera Italiana.

CONTATTI: Cinémathèque Suisse, Chicca Bergonzi chicca.bergonzi@cinematheque
Menu