39° TORINO FILM FESTIVAL
FUORI CONCORSO

BLOOD ON THE CROWN

BLOOD ON THE CROWN
di Davide Ferrario
Nazione: Malta, USA
Anno: 2021
Durata: 102


Malta, 1919. Dopo un secolo di dominio coloniale, l’isola di Malta è in rovina: disoccupazione, gente affamata per le strade, politici litigiosi e spaventati dagli inglesi. Le cose, però, poco alla volta cominciano a cambiare. Un medico senza pretese e senza fede politica, Filippo Sceberras, pubblica su un quotidiano una lettera in cui invita la popolazione a unirsi a lui per scioperare e protestare contro il governo il 7 giugno: migliaia d’indigenti accolgono la sua chiamata, ma invece di accogliere la richiesta d’indipendenza dei manifestanti l’Inghilterra manda l'esercito nelle strade. È l’inizio di una strage a lungo cancellata e dimenticata. Il film racconta quei giorni drammatici e il modo in cui avviarano alla vittoria di una piccola isola del Mediterraneo contro il grande Impero britannico.

Biografia

regista

Davide Ferrario

(1956, Casalmaggiore, Italia) è laureato in letteratura angloamericana. Nei primi anni Ottanta ha collaborato con periodici cinematografici e organizzato rassegne, eventi e festival di cinema. Autore di saggi sul cinema, di romanzi e di varie sceneggiature, ha diretto cortometraggi, documentari e lungometraggi di finzione. Fra questi ultimi vanno ricordati il suo esordio, La fine della notte (1989), Tutti giù per terra (1997), tratto dal romanzo di Giuseppe Culicchia, e Guardami, presentato alla Mostra di Venezia del 1999. Il suo romanzo Dissolvenza in nero, con protagonista Orson Welles, è stato tradotto in diverse lingue e portato sullo schermo nel 2006 da Oliver Parker (Fade to Black). Al Torino Film Festival ha presentato diversi lavori, fra cui Materiale resistente (1995), diretto con Guido Chiesa, Sexx (2016), Cento anni (2017). Nel 2020 ha presentato al Festival il documentario Nuovo cinema paralitico (2020).

FILMOGRAFIA

Non date da mangiare agli animali (cm, 1987), La fine della notte (1989), Lontano da Roma (doc, 1991), Anime fiammeggianti (1994), A Rimini (cm, 1995), Il figlio di Zelig (cm, 1995), Materiale resistente (co-regia Guido Chiesa, doc, 1995), Confidential Report (doc, 1996), Estate in città (cm, 1996), Partigiani (doc, 1997), Tutti giù per terra (1997), Figli di Annibale (1998), Sul quarantacinquesimo parallelo (doc, 1998), Guardami (1999), Comunisti (doc, 1999), Linea di confine (doc, 2000), La rabbia (doc, 2000), Le strade di Genova (doc, 2001), Fine amore: mai (doc, 2002), I Tigi a Gibellina (doc, 2002), Mondonuovo (doc, 2003), Dopo mezzanotte (2003), Se devo essere sincera (2004), La strada di Levi (doc, 2006), Tutta colpa di Giuda (2009), Piazza Garibaldi (doc, 2012), La luna su Torino (2014), La zuppa del demonio (doc, 2014), Accademia Carrara: il museo riscoperto (doc, 2015), Sexxx (doc., 2016), Cento anni (doc., 2017), Nuovo cinema paralitico (docufilm, 2020), Blood on the Crown (2021).

Dichiarazione

regista

«Il film racconta una vicenda locale a cui ho cercato di dare un respiro più ampio. Perché, in fondo, si tratta di una classica storia di conflitto tra chi ha il potere e chi non ce l’ha, tra chi lotta per i suoi diritti e chi non vuole concederli. Quella del 7 giugno maltese è una storia particolare: la rivolta viene repressa, ma la vittoria sul campo da parte degli inglesi contiene già le premesse del declino del loro impero. La sceneggiatura perfetta di Jean-Pierre Magro mi ha consentito di raccontare questa storia come se fosse una moneta con due facce, alternando il punto di vista non solo di inglesi e maltesi, ma anche da quello delle rispettive classi sociali».

Cast

& Credits

REGIA: Davide Ferrario. SCENEGGIATURA: Jean Pierre Magro. FOTOGRAFIA: Keefa Chan. MONTAGGIO: Claudio Cormio. SCENOGRAFIA: Mela Melak. MUSICA: Alexey Shor. CAST: Harvey Keitel, Malcolm Mcdowell, Benedick Blythe, Godwin Scerri, Ian Virgo, Leeshon Alexander, Tom Prior, Marc Cabourdin, Mikhail Basmadjian, William Belchambers, Nicola Mangion, Jane Marshall. PRODUTTORI: Aaron Briffa, Pedja Mileč, Jean Pierre Magro. PRODUZIONE: Just Noise.

CONTATTI: Jean Pier Magro jean@bulletproofent.com

Menu