Nazione: RFT
Anno:
Durata: 86'


Lo spunto è preso da Il corvo, la poesia di Edgar Allan Poe, ma il film non ne segue parola per parola lo svolgimento, bensì crea delle libere associazioni sul tema della donna e della dualit` del mondo, ispirate al pensiero di Poe. Chi nell'Ulisse riconosce James Joyce, in questo film ritrover` dieci volte Edgar Allan Poe. "Il film si basa sulla poesia The Raven di E.A. Poe (un uomo diviene pazzo per la perdita dell'amata). Nel mio film il protagonista impazzisce perché pensa troppo al suo cervello, al suo 'ego', alla sua persona, alle norme di questo "mondo selvaggio". Ognuno di noi può perdere la ragione se pensa troppo ossessivamente ad essa. La maggior parte delle scene del film sono surrealistiche, da me realmente sognate durante la preparazione del film. Der wilde Rabe è una specie di esperimento con me stesso, con e per il pubblico. Prima di tutto proietto un mio cortometraggio A place in the Sun (5 minuti), poi leggo due mie poesie, infine avviene la visione di Der wilde Rabe." (Peter Sempel)

Biografia

regista

Peter Sempel

Peter Sempel è nato ad Amburgo ma è cresciuto in Australia. Ha fatto ritorno in patria nel 1968 e si è iscritto all'Università di Amburgo per studiare letteratura americana. Ha iniziato a fare del cinema in seguito alla sua passione per la musica, in particolare per quella degli Einsturzende Neubauten, di Nick Cave e Lou Reed. Sempel è una delle figure più originali ed «estreme» del cinema indipendente contemporaneo, accompagna i suoi film in giro per il mondo ed è sempre alla ricerca di nuove sperimentazioni. Jonas at the Ocean è l'ideale continuazione di Jonas in the Desert (1994). Ha da poco terminato anche Lemmy, un lungo documentario sul leader dei Motörhead.

FILMOGRAFIA

The Wild Raven (1984), Burning Raven (1985), Dandy (1988), Just Visiting This Planet (1991), Jonas in the Desert (1994), Hustler for Life (1997-8), Punk + Glory (1999), Jonas at the Ocean (2002), Lemmy (2002).

Cast

& Credits

Regia, sceneggiatura, sogni, fotografia e montaggio: Peter Sempel.
Fotografia (interni): Matthias Fehsenfeld.
Musica: dal Punk alla musica classica.
Montaggio (assistenza): Detlef Lehmann.
Assistenza tecnica: Olaf Melzer.
Sostegno morale: Vlado Kristl.
Interpreti: Jochen Abegg, Marion Buchmann, Hellena Stemm, Gitta Luckau, Yves Musard, Simone Heier, Ines Cameron, Graeme e Sinan della SPK, Kari Zimmerman e circa cento attori non professionisti.
Produzione: Blitze im Eierbecher.
Menu