Nazione: USA
Anno: 1985
Durata: 9'30''


Pete's Bar è una deriva urbana, un rifugio per anime perdute. Qui nulla accade mai di proposito la vita al Pete's è un terno al lotto, imprevedibile e bizzarra per gli estranei, confortevole invece per gli eccentrici spostati che lo frequentano, sentendosi come a casa. Un cliente abituale del bar è Tom, raccoglitore di dati statistici per una grossa fabbrica di saponi che ha come motto "i nostri prodotti sono per ogni parte del corpo… proprio ogni parte!". Scontento del suo lavoro, sfortunato in amore, vagamente preoccupato del suo scarso senso di responsabilit`, Tom cerca di dare uno scopo alla sua esistenza strampalata mentre la vita al bar procede implacabilmente. Tom Goes to the Bar è una celebrazione della confusione vissuta in questo microcosmo così differente e strampalato e nel contempo così familiare. "L'idea è venuta a Michael Taav, lo sceneggiatore, e a me mentre guarda caso in un bar stavamo progettando una sceneggiatura. Per spiegargli la mia idea, disegnai il fumetto di un uomo per aria a testa in giù. Era Tom. Mi piace pensare in forma di fumetti. All'inizio costruimmo una vera e propria storia, ma via via che il progetto si definiva mi rimase in testa solo la confusione percettiva di quest'uomo, che in fin dei conti è il vero soggetto del film." (Dean Parisot)

Biografia

regista

Dean Parisot

Tom Goes to the Bar è l'esordio alla regia di Dean Parisot, laureatosi alla "N.Y.U. Film School". Parisot, che ha precedentemente diretto numerosi documentari per il Museum of Moder Art e per altre istituzioni culturali, vive a New York.

FILMOGRAFIA

Tom Goes to the Bar (1985).

Cast

& Credits

Regia: Dean Parisot.
Sceneggiatura: Michael Taav.
Fotografia: Yuri Neyman.
Musica: Erik Satie.
Montaggio: Sally Jo Menke.
Interpreti: Tom Noonan, Billy Bastiani, Laurie Roome.
Produzione: Parisot Prod., New York.
Vendita all'estero: U.S. Cinecom, 1250 Broadway, New York, N.Y. 10001, USA.
Premi: "Orso d'Oro" al Festival di Berlino.
Menu