Nazione: Australia
Anno: 1986
Durata: 75'25''


Louise e Kelly sono due amiche e compagne di scuola. Two Friends narra la storia della loro amicizia, analizzando il confuso momento del trapasso dall'adolescenza all'età adulta, quando i caratteri si formano e sviluppano. Nessuna delle due amiche ha un nucleo familiare tradizionale. Louise, figlia unica, vive con la madre Janet, divorziata; la madre di Keily si è invece risposata, così ora la ragazza vive in una famiglia ibrida, uno scombinato insieme di patrigni e sorellastre. Entrambe le ragazze hanno per i padri quel tipo di stima normalmente riservata a coloro che si vedono raramente e si sognano spesso. Ma dal momento in cui le due ragazze iniziano a maturare, le ore passate insieme a scuola e la comune passione per la musica non sono più sufficienti a mantenere il loro legame adolescenziale. La loro amicizia, così intensa e nel contempo così fragile, si incrina violentemente a causa di un fatto apparentemente banale... La rottura si fa poi più profonda man mano che ciascuna di loro sviluppa una propria individualità, una sorta di "corazza sociale" che le protegge dalle inevitabili angosce e disillusioni della vita quotidiana. Per Louise si tratta di precise norme etiche, un'idea ben chiara di cosa è giusto e cosa è sbagliato. Per Kelly la vita diviene invece un'avventura continua, l'esistenza è da giocarsi velocemente, annullando il passato e ignorando il futuro. La loro storia, scandita in cinque momenti separati, copre l'arco di un anno. Inizia nel presente e termina nel passato... "La sceneggiatura di Two Friends era tenera, vera e fresca. L'ho amata molto, ma ho avuto una grande paura perché temevo che i suoi caratteri peculiari venissero offuscati. Non è stato semplice trovare il giusto tono per restare fedele al testo. Ho dovuto fare così alcune scelte precise e radicali. Il materiale di partenza era così buono che dovevo solo lasciarlo parlare. Ho deciso cosi di girare una serie di lunghe e ampie inquadrature, con la cinepresa fissa e di usare un montaggio molto semplice, Dato il carattere inusuale della sceneggiatura non ho voluto usare i modi di inquadratura classici. Ho tentato di disegnare una situazione in cui differenti cose divengono importanti." (Jane Campion)

Biografia

regista

Jane Campion

Jane Campion (Nuova Zelanda, 1954) ha studiato pittura prima di iscriversi alla Australian Film Television and Radio School ed esordire con il cortometraggio An Exercise in Discipline - Peel, Palma d’oro a Cannes nel 1986. Lo stesso riconoscimento è poi andato sette anni dopo al lungometraggio Lezioni di piano, vincitore inoltre dell’Oscar per la migliore sceneggiatura. Tra i più celebri registi contemporanei, ha vinto il Leone d’argento e il premio speciale della giuria alla Mostra di Venezia per Un angelo alla mia tavola (1990).

FILMOGRAFIA

Jane Campion:An Exercise in Discipline - Peel (cm, 1986), Sweetie (id., 1989), An Angel at My Table (Un angelo alla mia tavola, 1990), The Piano (Lezioni di piano, 1993), The Portrait of a Lady (Ritratto di signora, 1996), Holy Smoke (Holy Smoke - Fuoco sacro, 1999), In the Cut (id., 2003), Bright Star (id., 2010).Jane Campion, Garth Davis:Top of the Lake (tv, 2013).

Cast

& Credits

Regia: Jane Campion.
Sceneggiatura: Helen Garner.
Fotografia: Julian Penney.
Musica: Martin Armiger.
Sonoro: Christopher Alderton.
Montaggio: Bill Russo.
Interpreti e personaggi: Emma Coles (Louise), Kris Bidenko (Kelly), Kris McQuade (Janet), Stephen Leeder (Jim), Sean Travers (Matthew), Kerry Dwyer (Alison), Martin Armiger (Philip), Debra May (Chris), Peter Hehir (Malcom), Lisa Rogers (Helen), Amanda Frederickson (Kate), Tony Barry (Charlie), Steve Bisley (Kevin), Giovanni Marangoni (Renato), Rory Delaney (Wally), Kim Antonios, John Sheerin, Lynne Murphy, Emily Stocker, Sher Guhl, Mario Monti.
Produzione: Australian Broadcasting Corporation.
Vendita all'estero: Australian Film Commission, 8 West Street, North Sydney, N.S.W. 2060, Australia. Tel.: 02-9257373. Telex: 25157.
Menu