Nazione:
Anno: 1967
Durata: 50'


La prima favola è un'allegoria di come gli uomini si proteggono quando si sentono in pericolo e di come poi scoprono quanto il vero pericolo sia questa stessa protezione. La seconda e la quarta favola sono entrambe dedicate al matrimonio: una è su un uomo che commette l'errore di pensare di poter costruire la propria moglie; l'altra su un tale che continua a cercare una ragazza anche se non può che camminare sulle proprie mani. La terza favola è quella di una famiglia che mangia uno dei suoi membri... La quinta e ultima storia è stata fatta a ritroso. Inizia infatti con l'immagine di quella che è la scena finale ed è ispirata al mio sogno di un uomo che camminava nudo e felice verso le montagne.

Donald Richie, Donald Richie: Film Series II, Theater Scorpio, Tokyo 1968


Una farsa veramente oltraggiosa, che raggiunge le vette più alte dell'umorismo nero. Il contrasto tra il modo di mangiare, il piacevole rituale del pasto della famiglia e la selvaggia primitivit` che ne segue, spinge il pubblico a ridere quasi in modo isterico. Gli attori, diretti benissimo, recitano in modo meraviglioso. La loro naturalezza, la loro dignit`, il loro candore quando queste cose sono espresse con una tale umanit`, diventano l'espressione stessa della crudelt` più estrema. Questo film è il segno impietoso di tutti i nostri falsi valori "umani". Dopo tutto, la nostra civilt` è davvero basata su questo tipo di cannibalismo.

Mishima Yukio, Donald Richie: Film Series II, Theater Scorpio, Tokyo 1968

Biografia

regista

Donald Richie

Cast

& Credits

Regia, sceneggiatura e montaggio: Donald Richie.
Fotografia: Yamaguchi Makoto.
Musica: Felix MendelssohnBartholdy (Lieder ohne Worte).
Suono: Mineo Studios.
Interpreti: i membri del Nihon Mime Kenkyukai (Sasaki Hiroyasu, Yagi Jiro, Kinjo Miiko, Mitsuhashi Rari, Endo Teiji).

Il film è dedicato a Buster Keaton.
Menu