Nazione: Portogallo
Anno: 1990
Durata: 110'


Uno scrittore scrive, o sogna di scrivere, una storia che si intitola O som da terra a tremer. Questa storia si intreccia senza posa con la sua vita personale, ne diventa un riflesso bizzarro.
Lo scrittore vive solo e ha un rapporto d'amore immaginario con una donna, Isabelle, a cui fa regolarmente visita. Isabelle tiene un salotto letterario e sembra sempre attendere qualcosa, ma non sa neppure lei cosa. I due personaggi decidono un giorno di andarsene, di partire insieme, o hanno immaginato di farlo. Ma la partenza non avrà mai luogo. Sarà uno dei tanti atti mancati che segnano la vita dei personaggi che popolano il film.
A intercalare visivamente le vicende vissute dal protagonista interviene la storia da lui scritta, o immaginata, quella di un marinaio che dopo tanti mesi passati in mare sbarca per due giorni in una cittadina dove incontra una fanciulla di cui si innamora. Vorrebbe dichiararsi, ma non trova le parole, non ha il coraggio. Prima di ripartire le regala un libro, che la ragazza, addolorata per il distacco, non sfoglia neppure. Molti anni dopo il volume capita fra le mani di un professore che vi scopre all'interno una lettera del marinaio destinata alla ragazza: la dichiarazione che lei attendeva. Il marinaio chiede una risposta nel caso il suo amore sia corrisposto, altrimenti nessuna parola..

Biografia

regista

Rita Azevedo Gomes

Rita Azevedo Gomes (Lisbona, Portogallo, 1952), dall'inizio degli anni '70 ha lavorato nel cinema con Manoel de Oliveira, in teatro e alla direzione artistica di varie opere. Nel frattempo si è anche dedicata alle arti grafiche, occupandosi di numerose edizioni. Il suo primo lungometraggio O Som da Terra a Tremer partecipa al Festival di Torino nel 1990. Dopo aver realizzato O Cinema Vai ao Teatro e Intromissões (sull'opera di Manoel de Oliveira), King Arthur e brevi film per la rete televisiva Ortf, realizza nel 2001 Frágil Como o Mundo presentato a Venezia, Torino, Roma, Toronto, e nel 2002 Altar, che vince il premio per la Miglior regia al Festival Internazionale di Angra, nelle Azzorre. Lavora alla Cinemateca Portuguesa, dove si occupa della programmazione e delle pubblicazioni.

FILMOGRAFIA

O Som da Terra a Tremer (1990), O Cinema Vai ao Teatro (cm, 1996), Intromissões (sobre a obra de Manoel de Oliveira)(cm, 1998), King Arthur (cm, 1999), Frágil Como o Mundo (2001), Altar (2002), A 15a Pedra: Manoel de Oliveira e João Bénard da Costa em Conversa Filmada (2004), A Conquista de Faro (cm, 2005).

Cast

& Credits

Regia e sceneggiatura: Rita Azevedo Gomes.
Fotografia: Acácio de Almeida.
Montaggio: Rita Azevedo Gomes, Manuela Viegas.
Suono: Quintino Bastos.
Interpreti: José Mário Branco, Manuela de Freitas, Miguel Gonçalves, Sara Marques, Duarte de Almeida.
Produzione: Inforfilmes, Alameda das Linhas de Torres, Quinta do Lambert, Lote 18, VIII Esq., Lisbona, Portogallo. Tel. 541825, Fax 557493.
Vendita all'estero: Inforfilmes, RTQ Radiotelevisão Comercial, Av. Fontes Pereira de Melo 17, II-III, 1000 Lisbona, Portogallo. Tel. 548335, Fax 557076.
Menu