36° TORINO FILM FESTIVAL
ITALIANA.CORTI

DRIVE-IN

DRIVE-IN
di Demetrio Giacomelli
Nazione: Italia
Anno: 2018
Durata: 16'


Il regista, in preda all’inquietudine, gira in automobile per le strade di Milano. Racconta una barzelletta razzista ma poi si giustifica: è un atto performativo. La strada non gli basta. Si chiude in un garage e proietta sul parabrezza la propria biografia in forma di soggetto cinematografico. Ma non resiste alla tentazione di falsificare l’esistenza con il sogno.

Biografia

regista

Demetrio Giacomelli

Demetrio Giacomelli (Genova, 1986) si diploma in pittura all’Accademia ligustica di belle arti di Genova e si trasferisce poi a Milano, dove lavora come assistente di Paolo Caredda nei documentari Gli italiani e il fumetto (2015) e Andrea Pazienza - Fino all’estremo (2016), prodotti da Sky Arte. Nel 2014 fonda con Matteo Gatti e Matteo Signorelli Progetto Aves, gruppo di ricerca artistica sul rapporto tra cittadino e animale. Nel 2015 il video Km/18, realizzato da Progetto Aves, vince i Tent Academy Awards a Rotterdam. Nel 2016 e nel 2017 partecipa al Festival di Pesaro con Mal d’archivio e Il secondino innamorato. Sempre nel 2017 realizza anche il documentario Diorama, premiato al Torino Film Festival e all’Extra Doc Festival di Roma, e il film di fantascienza L’estinzione rende liberi, che vince il primo premio nella sezione Prospettive del Filmmaker Festival di Milano.

FILMOGRAFIA

Km/18 (cm, 2015), Mal d’archivio (cm, 2016), Il secondino innamorato (cm, 2017), L’estinzione rende liberi (cm, 2017), Diorama (doc, 2017), Drive-in (2018).

Dichiarazione

regista

«L’automobile è un’invenzione che mi ha sempre affascinato. Il parabrezza fraziona la realtà in innumerevoli quadri che hanno come oggetto la distanza intercorsa tra un punto e un altro […]. Nell’auto [la realtà] ci viene incontro e ci oltrepassa. Forse è l’esperienza più vicina all’essere pellicola, al trasformarci noi stessi in mezzo filmico. E chi ha creato il drive-in deve aver intuito questa natura tutta particolare dell’uomo automobile. Il parabrezza raddoppia lo schermo avvicinando il cinema all’esperienza del puro movimento. Siamo fermi e in viaggio allo stesso tempo. Questa condizione contraddittoria è l’oggetto di questo cortometraggio».

Cast

& Credits

regia, soggetto, fotografia, montaggio, produttore/director, story, cinematography, film editing, producer
Demetrio Giacomelli

**
contatti/contacts
Demetrio Giacomelli
[email protected]
Menu
X
X