32° TORINO FILM FESTIVAL
FESTA MOBILE

EN CHANCE TIL

A SECOND CHANCE
di Susanne Bier
Nazione: Danimarca
Anno: 2014
Durata: 104'


Andreas è un giovane e promettente detective appena diventato padre. Se sul fronte personale la sua vita è dominata dalle urla del figlio appena nato, sul lavoro deve affrontare una situazione non meno ingestibile. Il suo socio Simon, infatti, ha appena divorziato e sta assorbendo il colpo nel peggiore dei modi, esagerando con l’alcol e cercando a tutti i costi la rissa. Un giorno i due vengono chiamati a indagare su un caso di disturbo della quiete pubblica e si imbattono in una realtà di droga e violenza che li costringe a misurarsi con decisive questioni morali.

Biografia

regista

Susanne Bier

Susanne Bier (Danimarca) comincia a lavorare come sceneggiatrice e regista a inizio anni Novanta. Dirige nel 1999 la commedia romantica The One and Only, vero caso cinematografico in Danimarca, e nel 2002 gira secondo i principi del Dogma Open Hearts, vincitore del premio della critica internazionale al Festival di Toronto. Nel 2006 con Dopo il matrimonio ottiene una nomination all’Oscar per il miglior film straniero, premio che vince poi nel 2011 con In un mondo migliore. Con Love Is All You Need, vincitore del premio europeo per la miglior commedia, è tornata al genere romantico, così come in Una folle passione, presentato nello stesso periodo di A Second Chance. 

FILMOGRAFIA

Songlines (videoclip Summer Rain, cm, 1989), Freud flyttar hemifran... (1991), Brev til Jonas (1992), Luischen (tv, 1993), Det bli’r i familien (1994), Pensionat Oskar (1995), Sekten (1997), Den eneste ene (The One and Only, 1999), Elsker dig for evigt (Open Hearts, 2002), Brodre (Non desiderare la donna d’altri, 2004), Efter brylluppet (Dopo il matrimonio, 2006), Things We Lost in the Fire (Noi due sconosciuti, 2007), Hævnen (In un mondo migliore, 2010), Den skaldede frisor (Love Is All You Need, 2012), En chance til (2014), Serena (Una folle passione, 2014). 

Dichiarazione

regista

«È una cosa fra me e lo sceneggiatore Anders Thomas, finiamo sempre per discutere di dilemmi morali. Trovo interessante la questione su chi abbia davvero ragione e chi torto, o il fatto che il desiderio comune di prendere decisioni nette, o bianche o nere, sia impossibile. Sapevamo anche che esiste una tradizione scandinava di poliziotti complessi, cosa che mi ha sempre affascinato, e che il film doveva fare questo: guardare al thriller, ma trattare anche di profondi dilemmi umani».

Cast

& Credits

regia/director
Susanne Bier
sceneggiatura/screenplay
Anders Thomas Jensen
fotografia/cinematography
Michael Snyman
montaggio/film editing
Pernille Bech Christensen
suono/sound
Eddie Simonsen, Anne Jensen
interpreti e personaggi/cast and characters
Nikolaj Coster-Waldau (Andreas), Nikolaj Lie Kaas (Tristan), Ulrich Thomsen (Simon), Maria Bonnevie (Anne), Thomas Bo Larsen (Klaus), May Andersen (Sanne), Peter Haber (Gustav)
produttore/producer
Sisse Graum Jorgensen
produzione/production
Zentropa Entertainments34
coproduttori/coproducers
Charlotte Pedersen, Bo Damgaard, Madeleine Ekman, Jessica Ask
contatti/contacts
Teodora Film
Margherita Chiti
Menu
X
X